Ticino, 02 dicembre 2020

Rubens per l'Avvento e altre news al m.a.x. museo

Care amiche e cari amici,

il mese di dicembre riserva tante piacevoli sorprese a tutti gli amanti dell'arte e della cultura!
Fra gli eventi collaterali alla mostra ALBERTO GIACOMETTI (1901-1966) grafica al confine fra arte e pensiero, in corso al m.a.x. museo di Chiasso fino al 10 gennaio 2021,

•  sabato 5 dicembre 2020 alle ore 18.00
è prevista una visita guidata previo acquisto di un ticket integrato disponibile al Bookshop del museo, che consente di proseguire poi la serata al Cinema Teatro. L'evento, infatti, è in sinergia con il Cinema Teatro, presso il quale alle ore 20.30 è previsto lo spettacolo di danza, ispirato alla vita di Alberto Giacometti, L'ombra della Sera.
Con Chiara Michelini; regia, scene, luci: Alessandro Serra; produzione: Sardegna Teatro, Compagnia Teatropersona.
 
 
ESPOSIZIONE DELL’AVVENTO – “Madonna con Bambino” di Peter Paul Rubens, al m.a.x. museo
Ai musei e alle istituzioni culturali è in genere affidato il compito di proporre messaggi costruttivi e di speranza. Ciò è particolarmente vero nel 2020!
Proprio quest'anno, infatti, il m.a.x. museo inaugura un’iniziativa, che sarà a cadenza annuale, volta a condividere con il pubblico la fruizione di una meraviglia dell'arte, durante il periodo natalizio.

• dal 26 novembre 2020 al 6 gennaio 2021
è esposto nell’atrio del museo un capolavoro del maestro fiammingo Rubens, “Madonna con Bambino”, dipinto attorno al 1618 e attualmente appartenente a un collezionista privato ticinese.
 
 
Convegno: Monete, medaglie e banconote come strumenti di propaganda culturale e raffinati mezzi di espressione grafica.

L'importanza della veste artistica e grafica di monete, medaglie e banconote per garantire il successo di un messaggio di propaganda è ben noto e per questo il Centro Culturale Chiasso ha promosso un convegno che ne ripercorre la storia, delle più antiche monete alle moderne banconote. L'evento è realizzato in sinergia con AdA, Associazione Avvenire dell'Antico.

Il convegno si è svolto a porte chiuse ed è visibile online sul canale Youtube "socialmedia m.a.x.museo", al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=sCCRZMXHWpM
Scarica il programma completo qui.

 
Mostra in corso al m.a.x. museo
Alberto Giacometti (1901-1966)
Grafica al confine fra arte e pensiero
Alberto Giacometti è conosciuto soprattutto come scultore e pittore. Disegnava anche molto: era un modo privilegiato per cercare di
conoscere la realtà, tramite lo studio delle opere d’arte di ogni epoca.

Durante la sua vita, egli ha ugualmente realizzato un gran numero di incisioni e litografie. La produzione grafica di Giacometti è espressione di una profonda ricerca, rimasta meno visibile fino a oggi. Per questa ragione, il m.a.x. museo ha ritenuto di valorizzarla.

È esposta così, per la prima volta, una visione globale della sua opera grafica, con oltre quattrocento fogli: dalla xilografia all’incisione a bulino, dall’acquaforte alla litografia; non è infrequente che questi fogli siano legati all’illustrazione di libri. A essi si aggiungono alcuni dipinti, disegni, sculture e fotografie, nonché una scelta di tavole che fanno parte della raccolta intitolata Quarantacinque disegni di Alberto Giacometti, pubblicata da Einaudi nel 1963.

L’esposizione, che si avvale di prestiti di prestigiose istituzioni e collezionisti privati su tutto il territorio svizzero e anche a livello internazionale, è a cura di Jean Soldini, filosofo e storico dell’arte, e Nicoletta Ossanna Cavadini, direttrice del m.a.x. museo e dello Spazio Officina, e si inserisce nell'ambito del tema del Centro Culturale Chiasso per la stagione 2019-2020, ossia "confine".

In questa mostra, il m.a.x. museo ha dato il via a una nuova iniziativa denominata “Una cornice per artisti emergenti”, per dare l’opportunità a giovani artisti, in concomitanza con il periodo espositivo di ogni mostra al m.a.x. museo e allo Spazio Officina, di esporre una propria opera nella “cornice” esterna (la vetrina) dello Spazio Officina. Per la mostra su Giacometti, l'artista è Gabriel Stöckli, nato a Balerna nel 1991, diplomato alla Nuova Accademia di Belle Arti NABA di Milano e fra i partecipanti al Premio Giovani Artisti 2019.
--
Il catalogo della mostra presenta l'opera grafica di Alberto Giacometti e contiene saggi di: Jean Soldini (co-curatore della mostra, filosofo e storico dell’arte, Ginevra), Susanne Bieri (conservatrice della Graphische Sammlung, Nationalbibliothek, Bern), Chasper Pult (studioso e linguista, già direttore dell’Istituto svizzero a Roma, Val Bregaglia), Luigi Sansone, storico e critico d’arte contemporanea, Milano), Nicoletta Ossanna Cavadini (direttrice m.a.x. museo e Spazio Officina, Chiasso), Marco Fagioli (critico d’arte e già docente universitario, Firenze). Casa editrice Albert Skira, Milano/Ginevra, 2020, pp. 400, italiano/ inglese. CHF 36.- o EURO 36.
Periodo espositivo
9 giugno 2020 - 10 gennaio 2021
Orari: martedì – domenica ore 10.00–12.00 e 14.00–18.00; lunedì chiuso
 

Guarda anche 

Che succede a Chiasso? Tra la voglia di Challenge e una squadra… in Va Lega…

CHIASSO – Il ritiro dell’FC Chiasso scatterà il 18 luglio, ovvero fra 11 giorni, e al momento non è dato sapere chi indosserà la casacca ...
07.07.2022
Sport

“In casa Bellinzona tutto appare piuttosto nebuloso”

È fuori dal calcio che conta dal 2008, da quando portò il Bellinzona nella massima serie assieme a Marco Degennaro e Vladimir Petkovic e sfiorò la...
26.06.2022
Sport

Xhaka giallo galeotto? Si indaga per una “strana” scommessa

LONDRA (Gbr) – Si stanno addensando nuvole non esattamente felici sulla testa di Granit Xhaka: stando al ‘Daily Mail’ la FA, dopo sei mesi di indagini i...
21.06.2022
Sport

«The Negro Scipio» diventerà «Scipio»: Cezanne vittima della cancel culture?

LONDRA (Gbr) – “Cezanne censurato”. Apre così il ‘Telegraph’ attaccando il Museo Nazionale Britannico d’Arte Moderna, il Tate M...
10.05.2022
Magazine