Ticino, 06 settembre 2019

La docente frontaliera finita nell'occhio del ciclone non insegna più a Mendrisio

Il Decs l'aveva difesa a spada tratta. Ma lei se n'è andata lo stesso. V. G., la professoressa italiana finita nell'occhio del ciclone dopo che parecchie decine di genitori e allievi delle Medie di Mendrisio e Morbio si erano lamentati dei suoi metodi di insegnamento - "ha deciso, anche a seguito del clima divenuto per essa insostenibile, di non insegnare più nel settore medio".

È quanto si scopre in una risposta del Consiglio di Stato a un'interrogazione di Massimiliano Robbiani. Nella
medesima risposta si legge che l'insegnante "dalla primavera 2019 è assente per infortunio".

Il Consiglio di Stato non risponde invece alla domanda sui termini "puttane" o "zoccole" utilizzati dalla docente in classe.

Se la docente sia ancora alle dipendenze del DECS o meno non è dato sapere ma, secondo il sito di ricerca di impieghi Linkedin, la donna sarebbe attiva come docente di tedesco in una non meglio precisata "scuola superiore di Locarno".

Guarda anche 

Il Consiglio di Stato: "Gli annunci per soli frontalieri non sono contrari alle norme"

Il Consiglio di Stato ritiene che gli annunci di lavoro rivolti ai soli frontalieri “non possono che essere criticati". Tuttavia, “non essendo contrari a...
30.04.2021
Ticino

Consigli comunali, riassunto dei risultati nei grandi centri

Con la pubblicazione dei risultati del comune di Lugano si è concluso lo spoglio per i consigli comunali. Fra i quattro grandi centri, a Mendrisio il PLR conferma ...
20.04.2021
Ticino

Elezioni comunali: a Locarno i Verdi entrano in Municipio, a Mendrisio avanza il PLR

I votanti di Locarno, primo polo scrutinato delle elezioni comunali, hanno confermato il sindaco PLR Alain Scherrer mentre il Ppd non riesce a salvare il suo secondo segg...
19.04.2021
Ticino

Effetti del Covid-19, i sindacati chiedono un Osservatorio sul frontalierato

Convocare l’Osservatorio sul frontalierato per verificare dimensioni e numeri del fenomeno nell’anno del Covid-19. Ad avanzare la richiesta, come riferisce il...
17.04.2021
Ticino