Svizzera, 04 maggio 2021

"FFS escluse dal programma UE, quali provvedimenti intende prendere il Consiglio federale?"

È notizia di oggi che l’Ue ha sospeso la partecipazione della Svizzera al programma di ricerca “Partenariato europeo per la trasformazione del sistema ferroviario europeo” a causa della mancanza di progressi nei negoziati sull'Accordo quadro istituzionale.

Notizia che ha spinto il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri a presentare un'interpellanza al Consiglio federale per chiedere chiarimenti. "L’Unione europea – si legge nel testo dell'interpellanza - continua a ricattare la Svizzera perchè pretende il versamento del contributo di coesione e denuncia i mancati progressi nell’accordo quadro istituzionale".

Di fronte a quello che viene giudicato un "ricatto" Quadri chiede al CF come valuta il provvedimento dell'UE, se intende "finalmente" dichiarare i negoziati sull'accordo quadro "chiuse e fallite" e se intende prendere contromisure.

Di seguito il testo integrale dell'interpellanza di Lorenzo Quadri:

Interpellanza al Consiglio federale

Svizzera di nuovo ricattata dall’UE: il CF starà a guardare anche questa volta?

L’Unione europea continua a ricattare la Svizzera. L’ultima iniziativa di Bruxelles in tal senso è l’esclusione delle FFS dal “Partenariato europeo per la trasformazione del sistema ferroviario europeo”. Motivo: l’UE pretende il versamento del contributo di coesione e denuncia i mancati progressi nell’accordo quadro istituzionale.

Anche singoli stati membri UE, in particolare dell’Europa dell’Est, si sono permessi di pretendere il versamento del contributo di coesione elvetico.

Chiedo al CF:

A prescindere dalla reale portata del partenariato da cui le FFS sono state escluse, come valuta il CF questa nuova iniziativa discriminatoria e ricattatoria nei confronti della Svizzera? Resterà ancora una volta inattivo?

- Cosa deve ancora succedere affinché il CF dichiari finalmente fallite e chiuse le trattative con l’UE sull’accordo quadro istituzionale?

- Quali misure concrete di ritorsione intende adottare il CF nei confronti dell’UE a seguito delle ripetute decisioni discriminatorie nei confronti della Svizzera?

- Si ricorda che ad esempio che il 31 marzo scorso l’UE ha revocato alla Svizzera l’accesso privilegiato ai vaccini per il covid: anche davanti a questa iniziativa di Bruxelles il CF è rimasto passivo? Oppure ha preso delle contromisure? Se sì, quali?

Lorenzo Quadri
Consigliere nazionale
Lega dei Ticinesi


Guarda anche 

Il patrimonio complessivo di Unia è di quasi un miliardo di franchi, "i compagni sono dei buoni capitalisti"

Una recente sentenza del Tribunale federale ha rivelato parte del patrimonio a disposizione del sindacato Unia. Il più grande sindacato della Svizzera possedeva be...
17.09.2021
Svizzera

"È vero che l'Italia ha fatto richiesta di rimandare l'accoltellatore somalo in Svizzera?"

Alla Confederazione risulta che l'Italia ha chiesto alle autorità svizzere di farsi carico dell'accoltellatore somalo che sabato scorso accoltellò c...
16.09.2021
Svizzera

Derubava i clienti FFS mettendo un fazzoletto nel distributore di biglietti

Un cittadino francese residente a Ginevra è riuscito a sottrarre circa 2'000 franchi a clienti delle FFS bloccando l'erogatore del resto dei distributori d...
13.09.2021
Svizzera

L'Ue approva 14 miliardi per cercare nuove adesioni nei balcani e la Turchia

Pioggia di soldi per i paesi balcanici non ancora membri dell'UE e la Turchia in vista di un'adesione all'Unione europea. Nei giorni scorsi il Consiglio Europ...
13.09.2021
Mondo