Svizzera, 04 maggio 2021

"FFS escluse dal programma UE, quali provvedimenti intende prendere il Consiglio federale?"

È notizia di oggi che l’Ue ha sospeso la partecipazione della Svizzera al programma di ricerca “Partenariato europeo per la trasformazione del sistema ferroviario europeo” a causa della mancanza di progressi nei negoziati sull'Accordo quadro istituzionale.

Notizia che ha spinto il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri a presentare un'interpellanza al Consiglio federale per chiedere chiarimenti. "L’Unione europea – si legge nel testo dell'interpellanza - continua a ricattare la Svizzera perchè pretende il versamento del contributo di coesione e denuncia i mancati progressi nell’accordo quadro istituzionale".

Di fronte a quello che viene giudicato un "ricatto" Quadri chiede al CF come valuta il provvedimento dell'UE, se intende "finalmente" dichiarare i negoziati sull'accordo quadro "chiuse e fallite" e se intende prendere contromisure.

Di seguito il testo integrale dell'interpellanza di Lorenzo Quadri:

Interpellanza al Consiglio federale

Svizzera di nuovo ricattata dall’UE: il CF starà a guardare anche questa volta?

L’Unione europea continua a ricattare la Svizzera. L’ultima iniziativa di Bruxelles in tal senso è l’esclusione delle FFS dal “Partenariato europeo per la trasformazione del sistema

ferroviario europeo”. Motivo: l’UE pretende il versamento del contributo di coesione e denuncia i mancati progressi nell’accordo quadro istituzionale.

Anche singoli stati membri UE, in particolare dell’Europa dell’Est, si sono permessi di pretendere il versamento del contributo di coesione elvetico.

Chiedo al CF:

A prescindere dalla reale portata del partenariato da cui le FFS sono state escluse, come valuta il CF questa nuova iniziativa discriminatoria e ricattatoria nei confronti della Svizzera? Resterà ancora una volta inattivo?

- Cosa deve ancora succedere affinché il CF dichiari finalmente fallite e chiuse le trattative con l’UE sull’accordo quadro istituzionale?

- Quali misure concrete di ritorsione intende adottare il CF nei confronti dell’UE a seguito delle ripetute decisioni discriminatorie nei confronti della Svizzera?

- Si ricorda che ad esempio che il 31 marzo scorso l’UE ha revocato alla Svizzera l’accesso privilegiato ai vaccini per il covid: anche davanti a questa iniziativa di Bruxelles il CF è rimasto passivo? Oppure ha preso delle contromisure? Se sì, quali?

Lorenzo Quadri
Consigliere nazionale
Lega dei Ticinesi


Guarda anche 

"I richiedenti l'asilo respinti non devono poter rifiutare un test pcr per evitare il rimpatrio"

Il Consiglio federale deve fare in modo che i richiedenti l'asilo respinti non possano evitare il rimpatrio rifiutandosi di sottoporsi ad un test pcr. È quanto...
05.05.2021
Svizzera

"Il Consiglio federale faccia pagare i test 'fai da te' dei frontalieri ai paesi di provenienza"

Il Consiglio federale dovrebbe far pagare i test fai dai te dei frontalieri attivi in Svizzera ai rispettivi paesi di provenienza. È quanto chiede il consigliere n...
04.05.2021
Svizzera

Il Partito socialista chiede di cedere sulla cittadinanza europea per salvare l'accordo quadro con l'UE

Mostrare fermezza sulle misure di accompagnamento ma cedere alla cittadinanza europea: è quanto propone il PS per sbloccare la situazione intorno all'accordo q...
29.04.2021
Svizzera

"Per l'UE libera circolazione significa che tutti possono venire in Svizzera"

Il principale ostacolo alla conclusione di un accordo tra l'Unione europea e la Svizzera è l'interpretazione divergente della libera circolazione delle per...
28.04.2021
Svizzera