Svizzera, 21 giugno 2019

Svizzera e UE si incontrano per parlare di libera circolazione, "va tutto bene"

La Svizzera e l'Unione europea si sono incontrati per discutere dell'accordo sulla libera circolazione nel quadro del comitato misto. Gli ostacoli alla negoziazione dell'accordo quadro come la direttiva sulla cittadinanza europea o le misure di accompagnamento non sono stati affrontati. Come parte dell'incontro, Bruxelles ha ribadito i suoi requisiti ma nessun argomento è stato discusso, fa sapere la delegazione svizzera all'agenzia ATS. Quest'ultima è guidata da Cornelia Lüthy, vicedirettrice della Segreteria di Stato della migrazione (SEM). "L'atmosfera era buona e ci siamo trovati d'accordo sul fatto che la libera circolazione funziona bene", ha detto Cornelia Lüthy ai giornalisti svizzeri dopo l'incontro a Bruxelles. Uno degli argomenti principali era la rimozione della clausola di salvaguardia per i cittadini di Romania e Bulgaria il 31 maggio 2019. La delegazione svizzera ha inoltre redatto un bilancio delle restrizioni in vigore fino alla fine del 2021, come quelle a cui sono sottoposti i cittadini croati in termini di accesso al mercato svizzero, spiega il SEM in un comunicato.

La Svizzera ha anche sottolineato come le regole della libera circolazione non sono sempre rispettate nei confronti dei cittadini svizzeri, ha osservato Lüthy. Ad esempio, gli elvetici che desiderano ottenere un permesso di soggiorno in Svezia devono fare fronti a ostacoli amministrativi e ci sono anche problemi con l'acquisto di beni immobili in Croazia. Cornelia Lüthy ha anche condiviso le prime esperienze in Svizzera per quanto riguarda il dovere di annunciare i posti vacanti e ha fornito informazioni sulla cosiddetta iniziativa di limitazione UDC. "Ho sottolineato il fatto che il Consiglio federale si è chiaramente impegnato a favore della libera circolazione e ha respinto l'iniziativa", ha affermato il capo della delegazione. Una posizione accolta con favore dall'UE che "ha espresso il proprio apprezzamento per la posizione presa dal governo svizzero", ha affermato il SEM nella sua dichiarazione.  

Guarda anche 

La Francia di nuovo in confinamento da venerdì, scuole rimangono aperte

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato mercoledì sera un nuovo confinamento a partire da venerdì e almeno fino al primo dicembre. L'obiett...
29.10.2020
Mondo

"In Europa i musulmani trattati come gli ebrei negli anni 30", continua la rissa verbale tra Erdogan e Macron

Continua la “rissa verbale” tra il presidente turco Recep Erdogan e i capi di stato europei, in primis Emmanuel Macron, in un contesto sempre più teso ...
27.10.2020
Mondo

Tutti in curva senza mascherina e senza distanze: la Uefa pronta a intervenire

RENNES (Francia) – Ne avevamo parlato anche noi in settimana, chiedendoci qual è il giusto comportamento da adottare negli stadi: se chiudere le porte agli s...
25.10.2020
Sport

Ci risiamo: il Covid ferma i campionati, ma in Europa si va avanti

PRAGA (Rep. Ceca) – Nella giornata di ieri la FTC ha deciso di sospendere fino al 12 novembre ogni competizione, campionato o coppa che sia: una decisione che era o...
22.10.2020
Sport