Svizzera, 27 dicembre 2018

Per l'ex presidente della Banca nazionale la Svizzera non deve firmare l'accordo quadro, "il tempo gioca a nostro favore"

L'ex presidente della Banca nazionale svizzera Philipp Hildebrand (nella foto) vede grandi difficoltà politiche nella ratifica dell'accordo quadro con l'UE, in particolare a causa della protezione dei salari e dell'immigrazione. In un'intervista rilasciata al gruppo Tamedia, il capo della BNS dal 2010 al 2012 ha criticato la strategia del governo. "Sono un po 'sorpreso che il Consiglio federale abbia pubblicato questo documento senza molte spiegazioni. Non prendere posizione non è certamente un'opzione per il futuro. "

Come è successo con la Brexit, Philipp Hildebrand ritiene che sia possibile che Berna e Bruxelles non possano arrivare a un accordo. Per lui la Svizzera deve "prepararsi per il peggior scenario di una rottura con l'UE". Non possiamo semplicemente supporre che sarebbe una buona cosa se la Svizzera respingesse l'attuale accordo quadro, continua.

"Il tempo gioca a favore della Svizzera"

L'ex presidente della BNS sottolinea, tuttavia, che il tempo gioca a favore di Berna, poiché l'UE ha gli stessi problemi della Svizzera. "Gli europei stessi scoprono che ci sono aziende straniere con salari estremamente bassi in concorrenza con le compagnie nazionali. Questo tema tornerà sul tavolo " afferma.

Ritiene inoltre che la questione se gli immigrati possano beneficiare immediatamente dell'assistenza sociale e il modo in cui viene controllata l'immigrazione sarà probabilmente regolata nuovamente nell'UE in senso restrittivo e a quel punto la Svizzera potrà chiedere le stesse misure valide per gli altri paesi UE.

Guarda anche 

A 19 anni perde la patente e si fa sequestrare la lamborghini

Non è durata molto la licenza di condurre di un giovane residente nel canton San Gallo. Durante la sera di domenica scorsa, la polizia è stata allertata ...
17.05.2022
Svizzera

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport