Svizzera, 03 dicembre 2018

"La Svizzera non ha sviluppato una strategia chiara con l'Ue"

Da dieci anni la Svizzera non ha sviluppato alcuna chiara strategia nei confronti dell'Unione europea (Ue): lo sostiene senza tanti giri di parole Klaus Armingeon, Professore di politica europea all'Università di Berna, esprimendosi riguardo all'atteggiamento del Governo sul dossier dell'accordo quadro istituzionale.

Queste richieste sono "comprensibili e ragionevoli", ha detto ai giornalisti l'esperto politico europeo Klaus Armingeon domenica al microfono della stazione radiofonica SRF. Ai suoi occhi, "abbiamo aspettato troppo a lungo a Berna, non abbiamo sviluppato una strategia chiara e, quando ci siamo trovati sotto la pressione del tempo, abbiamo ingannato i sindacati che hanno risposto dicendo stop, questo che è comprensibile. Il problema è in Svizzera: "la Confederazione ha giocato troppo a lungo al gatto e al topo".

Via bilaterale "inefficiente"

Il percorso bilaterale non è un successo come la Svizzera vuole credere, afferma Klaus Armingeon. Crea un "doppio malessere" tra gli europei: gli accordi devono essere aggiornati regolarmente, il che richiede "molto sforzo" in una comunità di 28 stati membri. Inoltre, non è chiaro quali procedure di risoluzione delle controversie debbano essere applicate. Questo problema non è stato risolto poiché esistono gli accordi bilaterali e "ora abbiamo bisogno di un quadro", afferma il professore. L'UE non è più pronta a continuare in modo così inefficiente. Klaus Armingeon ritiene che la Svizzera non tenga conto del vero equilibrio delle forze. Ricorda che più della metà del commercio estero della Svizzera è con l'Unione europea, mentre l'Unione europea raggiunge solo il 6-8% con la Confederazione. "L'UE può fare a meno di noi, ma non possiamo fare a meno dell'UE", conclude l'esperto.  

Guarda anche 

"In Europa i musulmani trattati come gli ebrei negli anni 30", continua la rissa verbale tra Erdogan e Macron

Continua la “rissa verbale” tra il presidente turco Recep Erdogan e i capi di stato europei, in primis Emmanuel Macron, in un contesto sempre più teso ...
27.10.2020
Mondo

"L'accordo quadro è un trattato di sottomissione"

L'UDC, riunito sabato in assemblea online, non vuole un accordo quadro con l'Unione europea e lo combatterà con tutte le sue forze. I delegati hanno infatt...
25.10.2020
Svizzera

Tutti in curva senza mascherina e senza distanze: la Uefa pronta a intervenire

RENNES (Francia) – Ne avevamo parlato anche noi in settimana, chiedendoci qual è il giusto comportamento da adottare negli stadi: se chiudere le porte agli s...
25.10.2020
Sport

Ci risiamo: il Covid ferma i campionati, ma in Europa si va avanti

PRAGA (Rep. Ceca) – Nella giornata di ieri la FTC ha deciso di sospendere fino al 12 novembre ogni competizione, campionato o coppa che sia: una decisione che era o...
22.10.2020
Sport