Svizzera, 02 novembre 2022

Il detenuto Brian sarà presto rilasciato dal carcere

Il detenuto Brian, in passato conosciuto come “Carlos”, sarà presto rilasciato dalla prigione. La sua detenzione sta diventando eccessiva, ha dichiarato martedì la Corte Suprema di Zurigo in un comunicato. In effetti, la sua permanenza dietro le sbarre è ormai molto vicina alla durata della pena detentiva che ci si può aspettare, mentre il processo di appello potrebbe durare ancora molto. Il prigioniero più famoso della Svizzera ha trascorso tre anni in isolamento. Nel gennaio 2022, il 27enne era stato trasferito dal carcere di Pöschwies (ZH) a un carcere preventivo di Zurigo. Dopo un breve periodo di integrazione, è stato posto in detenzione ordinaria, come indicato all'epoca dal tribunale di Zurigo.

Nel giugno 2021 Brian era stato condannato dalla Corte Suprema di Zurigo per tentate lesioni personali gravi. Questo è stato il più grave dei 29 reati commessi dietro le sbarre, tra cui il pestaggio delle guardie. Il tribunale ha in seguito prolungato la pena detentiva a sei anni e quattro mesi.

Le accuse di tortura hanno fatto notizia durante il processo. Il relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura, Nils Melzer, era intervenuto presso il governo svizzero e aveva richiesto migliori condizioni di detenzione.



In un comunicato stampa in agosto, il tribunale di Zurigo ha respinto con fermezza queste accuse. In particolare, ha dichiarato che non vi erano prove di maltrattamenti o di detenzione arbitraria. Le condizioni di detenzione non erano discutibili. Le misure adottate erano conformi alla legge, attentamente ponderate e proporzionate.

In passato, nel 2021, Brian aveva presentato una denuncia contro il Cantone di Zurigo per trattamento disumano in carcere. Voleva ottenere dallo Stato un risarcimento di 40'000 franchi svizzeri. Il tribunale ha ritenuto che le condizioni di detenzione a cui Brian era stato sottoposto nel 2017 nel carcere di Pfäffikon fossero contrarie ai requisiti della Corte europea dei diritti umani e della Costituzione federale e costituissero una violazione della personalità. Tuttavia, ha respinto la richiesta di risarcimento.

Guarda anche 

In cinque rischiano l'espulsione per una brutale aggressione a un passante

Durante una notte in cui avevano alzato il gomito per le vie del centro di Zurigo, cinque giovani avevano aggredito un uomo di 34 anni sulla Langstrasse. Per il malcapita...
31.01.2023
Svizzera

Dani Alves in carcere se la gioca a calcio: “Niente mi spaventa”

BARCELLONA (Spagna) – È tornato a parlare Dani Alves, dal carcere spagnolo dove è detenuto con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una rag...
31.01.2023
Sport

Due automobilisti vengono alle mani dopo un tamponamento

Un singolare episodio ha avuto luogo sull'autostrada nei pressi di Zurigo venerdì mattina, poco prima delle 7.00. Come riferisce la polizia cantonale di Zurigo...
27.01.2023
Svizzera

Un candidato verde liberale fa campagna distribuendo caramelle scadute

Se l'obiettivo era quello di far parlare di se, allora ci è riuscito. Il verde liberale Michael De Vita-Läubli, candidato al Gran Consiglio del canton Zur...
16.01.2023
Svizzera