Svizzera, 12 marzo 2019

"Ancora schiaffi alla Svizzera dall’UE"

Il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri, ritiene, alla luce del mantenimento della Svizzera sulla lista grigia dell'UE, "inaccettabile" la decisione dell'Unione europea e durante l'ora delle domande ha chiesto al Consiglio federale di prendere posizione sulla decisione dei ministri delle finanze dell'UE e di valutare se ci siano ancora le condizioni per il versamento del contributo di coesione e la sottoscrizione dell'accordo quadro.

Di seguito il testo che Quadri ha inoltrato al Consiglio federale :

I ministri delle finanze dell’UE hanno pensato bene di assestare un nuovo schiaffo alla Svizzera mantenendola iscritta nella lista grigia dei paradisi fiscali, poiché ci sarebbero ancora “margini di miglioramento”.

Questa decisione da parte dell’Unione europea, che contemporaneamente pretende dal nostro Paese la firma dell’accordo quadro istituzionale ed il versamento di 1.3 miliardi di contributo di coesione, è inaccettabile.

Chiedo al CF:

- Cosa pensa il CF della decisione dei ministri delle finanze dell’UE di mantenere la Svizzera iscritta sulla lista grigia dei paradisi fiscali?

- Come può ritenere il CF che, a queste condizioni e con un simile partner, siano dati i presupposti per il versamento del contributo di coesione da 1.3 miliardi di Fr e per la sottoscrizione dell’accordo quadro istituzionale?

Lorenzo Quadri

CN Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

Miliardo di coesione all'UE a un passo dall'approvazione

L'approvazione del miliardo di coesione all'UE si avvicina. La commissione di politica estera del Consiglio nazionale ha infatti raccomandato alla camera bassa di...
13.11.2019
Svizzera

Via la convenzione e via anche la libera circolazione

Secondo il presidente della Regione Lombardia Alessandro Fermi, la Convenzione tra Svizzera ed Italia che regola i ristorni dei frontalieri sarebbe perfettamente attuale....
12.11.2019
Opinioni

Politico polacco riceve fattura del telefono salata, ora chiede all'UE di abolire il roaming con la Svizzera

Il roaming, si sa, può portare brutte sorprese a chi viaggia all'estero e non fa attenzione. Lo ha scoperto anche Radoslaw Sikorski, un ex ministro degli ester...
11.11.2019
Svizzera

Lugano, se non segni non vinci. Ma la crescita è evidente

SAN GALLO – La matematica non ha ancora chiuso le porte europee al Lugano, ma ora i bianconeri per sognare un passaggio del turno in Europa League devono centrare i...
08.11.2019
Sport