Ticino, 11 febbraio 2019

Il teletext mette in risalto l'Italia invece che la Svizzera, “evidentemente per la RSI lo stato di riferimento è l'Italia”

Sabato scorso il teletext della RSI metteva in risalto l'Italia nella classifica delle medaglie dei mondiali di sci di Are. Di norma, nelle competizioni internazionali la Svizzera o le squadre svizzere vengono evidenziate in grassetto in modo che l'utente possa identificarle più in fretta fra le squadre presenti sullo schermo. Invece sabato, per qualche motivo, ad essere evidenziata è stata l'Italia.

Errore di distrazione, dovuto forse al fatto che la Svizzera e l'Italia erano messe una sopra l'altra, o invece lapsus freudiano di un qualche collaboratore abituato a mettere in grassetto il “Belpaese”? Per il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri quella valida è piuttosto la seconda ipotesi. In un messaggio pubblicato sui social network condannava l'errore come dimostrazione che per la nostra televisione pubblica lo stato di riferimento sarebbe l'Italia e non la Svizzera. “Ecco come si presentava nel
pomeriggio – scrive Quadri - la pagina 357 del teletext RSI. Evidentemente, come si nota dalla scritta in verde, nelle redazioni della TV di Stato il riferimento non è la Svizzera, bensì l'Italia. Indicativo della nazionalità dei collaboratori?”

Poco dopo tempo, come fa notare lo stesso Quadri, l'errore è stato corretto, non si sa se grazie all'intervento dell'esponente leghista o perchè a Comano si sono accorti dell'errore. Che si ritenga l'errore una semplice svista o qualcosa di più grave, ai ticinesi come a tutti gli svizzeri tocca comunque pagare il canone radiotelevisivo, come sottolinea Quadri. “E nümm a pagum il canone più caro d’Europa, e in più finanziamo pure il tesoretto da 600 milioni. Nel frattempo il lapsus freudiano è stato corretto. Ma la prova è rimasta.” conclude il Consigliere nazionale.


Guarda anche 

"Si chiudono gli occhi a infiltrazioni anti-occidentali ed antisemite nelle Università e si versano contributi pubblici miliardari?"

Le occupazioni di diverse università svizzere nelle scorse settimane da parte di collettivi studenteschi pro-Palestina sono l'oggetto di un'interpellanza d...
30.05.2024
Svizzera

Il Consiglio federale condivide la “desertificazione postale”?

L'annuncio, da parte della Posta, della chiusura di 170 filiali ha spinto il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri a inoltrare un'interrogazione al Consiglio feder...
30.05.2024
Svizzera

"La Svizzera applichi il modello Ruanda del Regno Unito"

La Svizzera deve applicare il “modello Ruanda”, recentemente messo in pratica dal Regno Unito. È quanto chiede una mozione del Consigliere nazionale de...
28.05.2024
Svizzera

C’è da esserne orgogliosi!

LUGANO – Inutile girarci intorno, ci avevamo fatto la bocca buona. Ci abbiamo creduto e col passare delle ore, ma anche dei minuti durante la partita, ci abbiamo cr...
27.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto