Svizzera, 03 settembre 2018

Blocher prevede una guerra commerciale tra Svizzera e UE

Nel contesto delle discussioni su un accordo quadro con l'UE, l'ex consigliere federale Christoph Blocher si aspetta un autunno burrascoso. L'UE aumenterà la sua pressione e le sue misure potrebbero innescare una guerra commerciale tra Berna e Bruxelles.

Il Consiglio federale ha aderito al fatidico mandato negoziale e ha accettato un “calendario impossibile” dell'UE, ha criticato il Blocher in un'intervista alla Neue Zürcher Zeitung.

Secondo Blocher l'UE cercherà di sottomettere la Svizzera. L'UE vuole avere un accordo ora, non domani, quale mezzo di pressione con il Regno Unito nelle trattative sulla Brexit. L'accordo con la Svizzera sarebbe usato per dimostrare ai britannici cosa aspettarsi dai negoziati sulla separazione del Regno Unito dall'UE. "La Svizzera non deve permettere questo", ha detto Blocher.

"LUE aumenterà la pressione sulla Svizzera, e se questa non si piegherà al volere di Bruxelles di sua volontà, scatteranno misure di ritorsione” continua il tribuno zurighese, secondo cui il con non riconoscimento dell'equivalenza del mercato borsistico l'UE ha già mostrato di voler seguire questa strada.

Preparare contromisure

La Svizzera dovrebbe prepararsi alle misure di Bruxelles, secondo Blocher. "Il Consiglio federale ha bisogno di avere contromisure già pronte ", dice Blocher. Questo è l'unico mezzo che porta qualcosa.

Blocher ha anche sottolineato che l'UE esporta 133 miliardi di franchi all'anno in Svizzera, mentre la Svizzera esporta nell'UE solo 117 miliardi di franchi. Il consigliere federale Ueli Maurer aveva tempo fa già ipotizzato misure precauzionali. Finora, tuttavia, non sembra aver convinto il Consiglio federale e il Parlamento.

Le misure dell'UE potrebbero essere finalizzate a una guerra commerciale, ma anche nell'Unione europea vi sono interessi contrapposti. "Anche l'UE può essere colpita nel portafoglio", ha detto Blocher. Per questi l'Unione europea deve finalmente riconoscere e accettare che la Svizzera non cederà la sua indipendenza, libertà, sicurezza, democrazia diretta e il suo federalismo.


Guarda anche 

Si inizia a fare sul serio: Svizzera alla prova USA

HELSINKI (Finlandia) – Vi ricordate la Svizzera di Patrick Fischer capace di battere con una grande prova di squadra, di testa, di cuore e di qualità il Cana...
26.05.2022
Sport

Bottani in Nazionale: ora è ufficiale!

LUGANO - Ci sono compleanni che difficilmente si dimenticano e il 31esimo di Mattia Bottani finirà di diritto tra quelli più belli: il fantasista del Lugano...
24.05.2022
Sport

Famiglia accoglie rifugiata ucraina: il padre scappa con lei dopo 10 giorni e abbandona moglie e figli

BRADFORD (Gbr) – Sta facendo il giro del mondo la storia di Sofiia e Tony, la ragazza rifugiata ucraina e il 29enne inglese che ha lasciato moglie e figli per lei. ...
24.05.2022
Magazine

Prima sonnecchia poi ingrana la sesta: Svizzera incontenibile. Ma che sfortuna per Scherwey

HELSINKI (Finlandia) – Sei su sei! Sesta vittoria in altrettante partite! Alla Svizzera non capitava di partire così bene in un Mondiale da tantissimo tempo ...
23.05.2022
Sport