Svizzera, 17 aprile 2024

"Il Consiglio federale introduca una tassa d'entrata per i frontalieri"

Il Consiglio federale dovrebbe introdurre una tassa d'entrata al confine per i veicoli dei lavoratori frontalieri. È quanto chiede una mozione inoltrata oggi dal Consigliere nazionale Lorenzo Quadri, secondo cui la misura andrebbe “a tutela dell’ambiente, del mercato del lavoro locale e a copertura dei costi - sociali, economici, ambientali ed infrastrutturali - generati dal frontalierato”. Quadri, nella mozione, sottolinea come il traffico generato dai veicoli dei frontalieri continua ad aumentare, in Ticino come nelle altre regioni di frontiera della Svizzera. L'esponente leghista ricorda che l'87% dei frontalieri che arrivano in Ticino con il proprio veicolo viaggiano da soli e “il tasso di occupazione delle automobili non migliora col passare degli anni. Per contro, i frontalieri continuano ad aumentare, con essi le loro auto e, di conseguenza, il tempo trascorso in colonna dagli utenti della strada”, si legge.



Una tassa per ogni veicolo che attraversa il confine oltre a disincentivare l'uso dell'automobile e promuovere la condivisione dei posti auto, “contribuirebbe anche alla parziale copertura dei costi generati dal traffico pendolare transfrontaliero” sostiene Quadri. Il deputato leghista ricorda in seguito che lui stesso aveva già proposto la stessa misura nel 2016 “respinta nel settembre dell’anno successivo con il pretesto di un’asserita a priori – ma mai approfondita – incompatibilità con l’accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone”. Secondo un citato professore universitario, il prof Reiner Eichenberger dell’Università di Friburgo, la misura sarebbe invece compatabile con la libera circolazione. Inoltre la legge attuale prevede già che il Consiglio federale possa tassare veicoli a motore esteri. Infine, Quadri osserva come “la sensibilità verso le qu che oggi la sensibilità per i problemi ambientali generati dal traffico veicolare è senz’altro maggiore rispetto al 2016”.

Guarda anche 

Cassa pensioni dello Stato: stiamo gettando miliardi in un pozzo senza fondo

L’allora direttore del DFE Dick Marty negli anni Novanta definì la Cassa pensioni dello Stato (IPCT) “la Rolls Royce delle casse pensioni”. E per...
17.05.2024
Ticino

"Sindacati dalla parte dei frontalieri, contro i residenti"

La Lega dei Ticinesi, tramite un comunicato stampa, si dice sconcertata per una manifestazione prevista sabato 25 maggio a Como, organizzata tra gli altri anche da sindac...
16.05.2024
Ticino

Se non passa la “riformetta” saranno più tasse per tutti

A suon di slogan populisti e di cifre farlocche, i tassaioli rossoverdi hanno iniziato la loro campagna contro la riformetta fiscale da 45 milioni all’anno. Riforme...
11.05.2024
Ticino

Lo studio universitario che demolisce la libera circolazione

Il mantra politicamente corretto secondo cui immigrazione sarebbe “uguale a ricchezza” viene spazzato via da uno studio sulla libera circolazione delle person...
30.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto