Svizzera, 06 giugno 2023

Pensione a 66 anni, il Consiglio nazionale vota contro ma vuole un controprogetto

Gli svizzeri non dovranno lavorare fino a 66 anni per ricevere le prestazioni AVS. Dopo la bocciatura senza controprogetto da parte del Consiglio degli Stati in marzo, anche il Consiglio nazionale ha respinto lunedì l'iniziativa popolare dei giovani PLR, intitolata "Per una pensione di vecchiaia sicura e sostenibile (iniziativa sulle pensioni)", che mira ad innalzare l'età pensionabile a 66 anni. Tuttavia, con una cortissima maggioranza di 93 voti contro 92, i deputati hanno rimandato il progetto in commissione per elaborare una controproposta indiretta che frenasse l'indebitamento dell'AVS.
In precedenza, il PLR aveva fatto di tutto per far passare l'iniziativa o un controprogetto con contenuti simili.

Per Regine Sauter (PLR/ZH), "se non si prendono misure, il fondo AVS sarà vuoto dal 2029". Philippe Nantermod (PLR/VS) ha invitato i deputati ad "avere il coraggio di agire, anche in un anno di elezioni". A suo avviso, "l'AVS è sulla strada del fallimento". Ha sottolineato che nel 1950 c'erano 6,33 persone che lavoravano per ogni pensionato, contro le 3 del 2025 e le 2,26 del 2050. Di conseguenza, i giovani, che sono già sotto pressione finanziaria, dovranno pagare ancora di più per finanziare i loro anziani.



Pierre-Yves Maillard (PS/VD) si è invece opposto: "Nel 1950, c'erano 6 lavoratori per ogni pensionato. Ma la metà di loro erano donne che non dovevano pagare contributi. Oggi tutti gli adulti contribuiscono, ed è per questo che le finanze dell'AVS sono sane", ha detto. Ha anche respinto l'idea che il 1° pilastro sia destinato a scomparire. "Già nel 1947 gli oppositori brandivano questa minaccia, e l'AVS è ancora qui", ha ricordato.

Anche la sua collega Flavia Wasserfallen (PS/BE) ha sottolineato che l'innalzamento dell'età pensionabile porterebbe a una maggiore ingiustizia e disuguaglianza, poiché coloro che non possono permettersi un pensionamento anticipato sarebbero costretti a lavorare più a lungo. Un altro rischio è che i lavoratori più anziani siano svantaggiati e debbano rivolgersi ad altri regimi di assicurazione sociale.

Guarda anche 

"13esima AVS: finalmente!"

La Lega dei Ticinesi, con un comunicato stampa, si dice soddisfatta dell’approvazione odierna della Tredicesima AVS, accolta dai votanti sia in Ticino che a livello...
03.03.2024
Svizzera

Gli svizzeri approvano la 13esima AVS e respingono l'innalzamento dell'età di pensionamento

I votanti svizzeri hanno accolto l’iniziativa popolare per una 13esima mensilità AVS lanciata dall’Unione Sindacale Svizzera (USS), che chiede di ...
03.03.2024
Svizzera

13esima AVS: un ultimo appello

Domenica prossima, 3 marzo, saremo chiamati a votare sulla tredicesima mensilità AVS. Secondo uno studio realizzato da Pro Senectute nel 2022, in Ticino il 30% de...
25.02.2024
Opinioni

Perché la 13ª AVS è indispensabile

In questi anni ho avuto il privilegio di osservare da vicino le evoluzioni della nostra società ticinese, in particolar modo le sfide che i nostri anziani affronta...
23.02.2024
Opinioni

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto