Svizzera, 24 gennaio 2023

La Confederazione accusata di "rubare" i talenti migliori al settore privato

La Confederazione più attrattiva di Google e Novartis? In un periodo in cui buona parte delle grandi aziende e delle PMI ha difficoltà a reclutare personale qualificato c'è chi punta il dito contro l'Amministrazione federale, “colpevole” di essere troppo attrattiva a scapito del settore privato. La carenza di lavoratori infatti si fa sentire in tutta la Svizzera e in tutti i settori, a esclusione del governo federale, che è molto meno colpito e dove il numero di posti vacanti rimane stabile, ha riferito lunedì la NZZ.

E per una buona ragione. A parità di qualifiche, gli stipendi nell'amministrazione federale sono significativamente più alti rispetto al settore privato, secondo il professore di economia Christoph Schaltegger. I dipendenti pubblici godono di condizioni migliori anche per quanto riguarda la previdenza professionale, il lavoro a tempo parziale e il telelavoro. Tutti questi vantaggi consentono a Berna di attirare i migliori lavoratori del mercato. Di conseguenza, il settore privato risente ancora di più della carenza.



Di conseguenza, secondo la NZZ, la Confederazione rivaleggia con aziende come Google e Novartis in termini di attrattiva, al punto da essere persino diventata il datore di lavoro preferito dagli avvocati. L'amministrazione popolare è molto popolare anche tra gli specialisti delle scienze umane, sociali e dell'educazione. Inoltre, secondo un recente studio della società di consulenza Universum, fa la parte del leone nella categoria business, e questo in un paese conosciuto per le sue banche e istituti finanzari.

L'amministrazione federale è anche un successo per i giovani laureati, siano essi avvocati, scienziati naturali, studenti di economia o persino medici. Per questo Leo Marty, direttore di Universum Svizzera, afferma che il fatto che un Paese sia così in alto in queste classifiche di attrattività è "unico al mondo".

Come detto, questa situazione viene criticata dai rappresentanti del settore privato. Per il capo economista dell'organizzazione ombrello EconomieSuisse, Rudolf Minsch, l'attrattiva della Confederazione costringe le aziende a cercare all'estero lavoratori qualificati. Peggio ancora, chi trova lavoro nell'amministrazione federale poi non cercherà più lavoro nel settore privato, viste le condizioni peggiori. "L'amministrazione federale è come un buco nero: chi c'è ci resta", conclude Minsche.




Guarda anche 

La Confederazione spende 60'000 franchi per una gita scolastica in India

Che un ente pubblico contribuisca al finanziamento di attività scolastica, come una gita, non è nulla di nuovo. Ma forse hanno esagerato all'istituto Al...
14.04.2024
Svizzera

Il Consiglio annuncia un deficit di 1,4 miliardi di franchi e tagli nel trasporto pubblico e nei politecnici

La Consigliera federale Karin Keller-Sutter ha presentato i conti 2023 della Confederazione, che sono risultati essere migliori di quanto preventivato. Ma fanno comunque ...
15.02.2024
Svizzera

La Confederazione vuole vietare la pubblicità prodotti zuccherati ai minorenni

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la pubblicità dei prodotti ricchi di zucchero non è adatta ai bambini. I suoi rappresenta...
28.01.2024
Svizzera

La Confederazione vuole tagliare centinaia di milioni di franchi nell'agricoltura

Il Consiglio federale vuole ridurre le spese nel settore agricolo del 2,5%, pari a 347 milioni di franchi, per gli anni dal 2026 al 2029. Ciò è dovuto alle ...
26.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto