Svizzera, 24 gennaio 2023

La Confederazione accusata di "rubare" i talenti migliori al settore privato

La Confederazione più attrattiva di Google e Novartis? In un periodo in cui buona parte delle grandi aziende e delle PMI ha difficoltà a reclutare personale qualificato c'è chi punta il dito contro l'Amministrazione federale, “colpevole” di essere troppo attrattiva a scapito del settore privato. La carenza di lavoratori infatti si fa sentire in tutta la Svizzera e in tutti i settori, a esclusione del governo federale, che è molto meno colpito e dove il numero di posti vacanti rimane stabile, ha riferito lunedì la NZZ.

E per una buona ragione. A parità di qualifiche, gli stipendi nell'amministrazione federale sono significativamente più alti rispetto al settore privato, secondo il professore di economia Christoph Schaltegger. I dipendenti pubblici godono di condizioni migliori anche per quanto riguarda la previdenza professionale, il lavoro a tempo parziale e il telelavoro. Tutti questi vantaggi consentono a Berna di attirare i migliori lavoratori del mercato. Di conseguenza, il settore privato risente ancora di più della carenza.



Di conseguenza, secondo la NZZ, la Confederazione rivaleggia con aziende come Google e Novartis in termini di attrattiva, al punto da essere persino diventata il datore di lavoro preferito dagli avvocati. L'amministrazione popolare è molto popolare anche tra gli specialisti delle scienze umane, sociali e dell'educazione. Inoltre, secondo un recente studio della società di consulenza Universum, fa la parte del leone nella categoria business, e questo in un paese conosciuto per le sue banche e istituti finanzari.

L'amministrazione federale è anche un successo per i giovani laureati, siano essi avvocati, scienziati naturali, studenti di economia o persino medici. Per questo Leo Marty, direttore di Universum Svizzera, afferma che il fatto che un Paese sia così in alto in queste classifiche di attrattività è "unico al mondo".

Come detto, questa situazione viene criticata dai rappresentanti del settore privato. Per il capo economista dell'organizzazione ombrello EconomieSuisse, Rudolf Minsch, l'attrattiva della Confederazione costringe le aziende a cercare all'estero lavoratori qualificati. Peggio ancora, chi trova lavoro nell'amministrazione federale poi non cercherà più lavoro nel settore privato, viste le condizioni peggiori. "L'amministrazione federale è come un buco nero: chi c'è ci resta", conclude Minsche.




Guarda anche 

La Confederazione ha già sprecato 270 milioni di franchi in vaccini anti-Covid inutilizzati

La Confederazione ha fatto il passo più lungo della gamba per quanto riguarda l'acquisto di vaccini anti-Covid? Sì stando all'"Aargauer Zeitung...
26.01.2023
Svizzera

Il personale della Confederazione costa 6 miliardi all'anno al contribuente

Nel 2021 la Confederazione aveva 39'729 impiegati, di cui 35'985 a tempo pieno. I costi del personale dello Stato ammontano a più di sei miliardi di fra...
20.10.2022
Svizzera

Dieci funzionari per gestire il conto Instagram della Confederazione

Da circa una settimana la Confederazione dispone di un conto Instagram. L'obiettivo del Consiglio federale è quello di far conoscere meglio il proprio lavoro a...
15.10.2022
Svizzera

La Confederazione fa tradurre documenti in Italia per milioni di franchi

Dal 2007, la Legge sulle lingue obbliga i dipartimenti federali e la Cancelleria federale a rendere disponibili le informazioni in tutte le lingue nazionali, scrive il...
26.09.2022
Svizzera