Svizzera, 31 ottobre 2022

Nei primi nove mesi dell'anno la Banca nazionale svizzera ha perso più di 142 miliardi di franchi

Tra il 1° gennaio e il 30 settembre, la Banca nazionale svizzera ha registrato 142,4 miliardi di franchi di perdite. Come fa notare l'agenzia stampa Reuters riportando la notizia, questa enorme perdita equivale al PIL annuale del Marocco. "Il risultato della BNS dipende principalmente dall'andamento dei mercati dell'oro, dei cambi e dei capitali", ha dichiarato la BNS in un comunicato.

Ed è proprio sul fronte dei tassi di cambio che il danno è stato maggiore. La flessione dell'euro è stata una delle ragioni principali, così come il calo dei mercati azionari e obbligazionari. Dei 142,4 miliardi di perdite totali 141 miliardi provengono da posizioni in valuta estera. Lo stock di oro, rimasto stabile in termini di volume, ha generato una perdita di "soli" 1,1 miliardi di franchi. La perdita sulle posizioni in franchi svizzeri è stata di 24,1 milioni di franchi.



Per la BNS, gli sviluppi del mercato significano che "non si può escludere che il risultato sia influenzato da variazioni estreme ed è difficile trarre conclusioni per il risultato dell'anno in corso dalle cifre attuali", ha dichiarato nel suo comunicato stampa.


Guarda anche 

"Perdite miliardarie per la Banca nazionale, quali conseguenze?"

Nei primi 9 mesi del 2022, la Banca nazionale svizzera (BNS) ha annunciato perdite per oltre 142 miliardi di franchi. Un risultato catastrofico che ha spinto il Consig...
12.12.2022
Svizzera

Utili della BNS da usare a vantaggio dei cittadini

La BNS (Banca nazionale svizzera) scoppia di soldi. Nel primo trimestre del 2019 ha realizzato 38.5 miliardi (!) di utili. Non solo. Negli ultimi vent’anni, il bila...
16.10.2019
Opinioni