Svizzera, 29 settembre 2022

Riceve 1'800 franchi di multa per aver segnalato dei radar e dei controlli di polizia

Tra febbraio e maggio 2021, un uomo allora 29enne residente a Winterthur (ZH) aveva annunciato cinque controlli di velocità e del traffico da parte della polizia sul suo account Instagram, che nel frattempo è stato chiuso. Lo scorso dicembre, il tribunale distrettuale di Winterthur gli aveva inflitto una multa di 1800 franchi.

Pochi giorni dopo, il Ministero pubblico zurighese, che aveva invece chiesto una multa di 16'200 franchi e il pagamento delle spese processuali, ha presentato ricorso contro la sentenza portando il caso davanti alla Corte Suprema di Zurigo nel marzo 2022.



La massima istanza zurighese ha infine confermato ieri la multa del 30enne, il quale dovrà quindi pagare una multa di 1800 franchi. "1'800 franchi sono un sacco di soldi, ma per fortuna sono solo una frazione degli oltre 16'000 franchi richiesti dal pubblico ministero", ha dichiarato il trentenne ai media svizzerotedeschi dopo aver ricevuto la sentenza.

Il giovane ha dovuto comunque chiedere un prestito per l'intera procedura. "Solo il mio avvocato mi è già costato 5'000 franchi. Non potevo permettermelo da solo", ha continuato.

Guarda anche 

Condannata perchè non smetteva di inviare foto di lei nuda

Una cittadina greca residente nel canton Friborgo è stata condannata perchè continuava a inviare foto intime a un uomo di cui era ossessionato. La donna,...
03.12.2022
Svizzera

Zurigo, congedi pagati per i dipendenti comunali che soffrono di dolori mestruali (e non solo le donne)

La votazione di mercoledì scorso è stata combattuta, ma alla fine la proposta dei Verdi di Zurigo è stata accettata: la città di Zurigo con...
02.12.2022
Svizzera

Galeotta fu Zurigo: ecco la Blasi col suo nuovo amore

ZURIGO -  Ilary Blasi, così come Francesco Totti, ha alla fine cambiato pagina ed è pronta a ricominciare una nuova storia d’amore. A rendere la ...
29.11.2022
Magazine

Richiedente l'asilo condannato a 3 anni di carcere per un'aggressione, ma non sarà espulso

Un richiedente l'asilo siriano di 19 anni è stato condannato a 3 anni di carcere, di cui uno da scontare, per essersi reso colpevole di aggressione, tentate...
27.11.2022
Ticino