Svizzera, 24 settembre 2022

Per l'ambasciatore UE "la Svizzera vuole la botte piena e la moglie ubriaca"

La proposta della Svizzera di risolvere gli aspetti istituzionali "verticalmente", accordo per accordo, non chiarirebbe la "complicata" situazione odierna, afferma l'ambasciatore dell'UE in Svizzera Petros Mavromichalis (nella foto) in un'intervista pubblicata sabato da "La Tribune de Genève" e "24 Heures". "Quali eccezioni vogliono gli svizzeri? Non è ancora molto chiaro".

Al termine del quarto colloquio esplorativo con Bruxelles all'inizio di settembre, il Segretario di Stato Livia Leu ha dichiarato di non vedere alcuna concessione da parte della Commissione europea. L'UE non vuole più l'approccio selettivo proposto da Berna, ha risposto l'ambasciatore. "Finché le questioni istituzionali non saranno risolte, non faremo progressi. Lo diciamo da anni".

Ha affermato che l'UE rimane aperta a un approccio settoriale, ma "a condizione che i problemi siano risolti ovunque". Ciò che l'UE vuole è "abbastanza semplice", ha aggiunto. "Quando la Svizzera partecipa al nostro mercato interno, deve rispettare le nostre regole. Non vogliamo un passaggio gratuito".



Respinge le eccezioni richieste dalla Svizzera, in particolare per quanto riguarda la libera circolazione delle persone. "L'impressione è che la Svizzera voglia avere la botte piena e la moglie ubriaca", ha detto, sottolineando che l'UE ha fatto "importanti concessioni" durante i negoziati sull'accordo quadro, a cui il Consiglio federale ha posto fine.

Per quanto riguarda il programma scientifico Horizon Europe, il motivo per cui la Svizzera non vi partecipa, a differenza di Turchia e Israele, è che non è più candidata all'adesione all'UE, come la Turchia, e non ha voluto aderire alla politica di vicinato dell'UE, come lo Stato ebraico, afferma Petros Mavromichalis.

Nonostante lo stallo dei negoziati, la Svizzera potrà contare sull'UE in caso di carenza di gas il prossimo inverno, ha dichiarato l'ambasciatore. "Penso che la solidarietà tra vicini sia importante. Lo abbiamo visto durante Covid".

Guarda anche 

“La guerra in Ucraina ha mostrato la debolezza dell'UE”

Il primo ministro finlandese Sanna Marin ha dato venerdì una valutazione "molto onesta" delle capacità dell'Europa di fronte alla guerra de...
03.12.2022
Mondo

Macron indagato per finanziamento illecito della campagna elettorale

La Procura Nazionale delle Finanze (PNF) ha annunciato giovedì di aver aperto due inchieste giudiziarie in ottobre con l'accusa di "non conformit&agrav...
25.11.2022
Mondo

Successione Maurer, l'UDC propone Albert Rösti e Hans-Ueli Vogt

In una riunione tenutasi venerdì a Hérémence (VS), i membri del gruppo UDC alle Camere federali hanno deciso di candidare Albert Rösti (BE) e...
19.11.2022
Svizzera

"Le donne non vogliono mica essere elette solo perché sono donne”

"Le donne non vogliono mica essere elette solo perché sono donne, no?” È la domanda retorica posta dall'ex Consigliere federale Moritz Leu...
17.11.2022
Svizzera