Svizzera, 12 maggio 2022

In Svizzera solo perchè non può essere espulso, un estremista islamico insegna religione a giovani e bambini

Un islamista ex membro dell'ISIS che può rimanere in Svizzera solo perchè non può essere espulso insegna arabo e religione. Attivo nella moschea dell'Associazione culturale islamica di Sciaffusa, questo 35enne condannato ed espulso impartisce lezioni di arabo e Corano, soprattutto a bambini e giovani. Come riporta la "Weltwoche", l'uomo è un iracheno ex membro dello Stato Islamico. Nel 2017 era stato condannato a un totale di 44 mesi di carcere per vari reati, fra cui proprio l'appartenenza a questo gruppo terroristico. Forse ancora più inquietante, secondo il Tribunale penale federale il 35enne stava preparando un attacco terroristico in Europa.

Nonostante la condanna, però, il 35enne è stato ammesso temporaneamente in Svizzera perché, secondo il Tribunale amministrativo federale, nel suo Paese d'origine era stato minacciato di tortura e di morte. L'Ufficio
federale di polizia Fedpol continua a ritenere che l'uomo sia pericoloso e scrive nel suo ultimo rapporto annuale che vuole "predicare e riunire intorno a sé persone che la pensano come lui".

Per facilitargli la ricerca di un alloggio, le autorità sciaffusane gli hanno cambiato il nome arabo con uno ebraico, fatto che ha suscitato le critiche della Federazione svizzera delle comunità ebraiche. Con questo nome potrebbe, ad esempio, partecipare a eventi ebraici senza essere riconosciuto.

Secondo la "Weltwoche", l'uomo è sposato con una cittadina svizzera convertita all'Islam attiva nella scena islamista di Winterthur. Grazie a questo matrimonio il 35enne potrebbe presto richiedere la naturalizzazione agevolata, anche se la Segreteria di Stato per la Migrazione avrebbe l'ultima parola - ad esempio, se si teme una minaccia alla sicurezza interna.

Guarda anche 

Alle scuole elementari del canton Turgovia verrà introdotto un corso di "insegnamento islamico"

Nel Canton Turgovia alle scuole elementari verrà inserito nel programma scolastico un corso di insegnamento islamico. Per le autorità turgoviesi, ciò...
09.02.2024
Svizzera

Più islamizzazione significa più antisemitismo

Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine. Da almeno 20 anni denuncio ad alta voce i pericoli dovuti alla crescente islamizzazione della Svizzera e dell’Europa, d...
14.01.2024
Svizzera

Di ritorno dalla Siria, viene condannato per propaganda islamista

Un uomo di 25 anni è stato condannato a 32 mesi di carcere, di cui sedici mesi da scontare, per aver violato la legge che vieta i gruppi islamici, diffondendo scen...
19.10.2023
Svizzera

Preghiera islamica durante la Scuola reclute, “ma non ditelo ai media”

Mercoledì ha segnato l'inizio della Festa del sacrificio, la più importante festività dell'Islam. All'occasione, come si vede nella foto ...
30.06.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto