Svizzera, 25 ottobre 2020

"L'accordo quadro è un trattato di sottomissione"

L'UDC, riunito sabato in assemblea online, non vuole un accordo quadro con l'Unione europea e lo combatterà con tutte le sue forze. I delegati hanno infatti sostenuto una risoluzione in tal senso con 148 sì e 7 no.

Il Consiglio federale ha il dovere di "dire con gentilezza ma con fermezza all'UE che la Svizzera non intende rinunciare alla sua sovranità", ha affermato il presidente dell'UDC Marco Chiesa, che ha definito ripetutamente questo accordo come un "trattato di sottomissione".

Fermare la firma dell'accordo con Bruxelles sarà "la madre di tutte le battaglie", gli ha fatto eco
il Consigliere nazionale Roger Köppel, secondo cui il trattato così com'è stato negoziato oggi è "un attacco frontale alla nostra sovranità" e ha esortato il suo partito a opporvisi con tutte le sue forze.

Le autorità politiche svizzere devono smettere di "credere ingenuamente che l'UE sia interessata a mantenere le relazioni con la Svizzera su un piano di parità", ha continuato Köppel. "La realtà è che l'UE vuole comandare e controllare la Svizzera e l'accordo quadro le fornisce proprio i mezzi per farlo" ha affermato lo zurighese ai suoi colleghi di partito.

Guarda anche 

"Con le sanzioni alla Russia, la nostra sicurezza è gravemente minacciata"

Per il Consigliere nazionale zurighese Roger Köppel e editore del settimanale Weltwoche le sanzioni dell'occidente, a cui anche la Svizzera ha aderito, rappresen...
11.07.2022
Svizzera

"La Svizzera è caduta nella trappola dell'UE"

Il capo negoziatore svizzero per l'UE Livia Leu è "caduta nella trappola di Bruxelles" durante i colloqui esplorativi tra le due parti, sostiene i...
10.07.2022
Svizzera

"10 milioni di abitanti sono troppi", l'UDC pensa a un'iniziativa per frenare la crescita demografica

L'Ufficio federale di statistica (UST) stima che, se la crescita rimarrà costante, la Svizzera avrà più di dieci milioni di abitanti nel 2040. A ...
03.06.2022
Svizzera

Contro l'aumento dei prezzi del carburante i Verdi propongono le domeniche senz'auto

Il continuo aumento dei prezzi dell'energia preoccupa la politica. Se all'inizio di febbraio un litro di benzina costava circa 1,80 franchi, ora ne costa 2,20,...
14.03.2022
Svizzera