Ticino, 15 gennaio 2020

PLR Lugano, licenziato l'addetto stampa. Mobbing nei suoi confronti?

Non c’è pace nel PLR di Lugano. Dopo la decisione del vicesindaco Michele Bertini di non ripresentarsi alle elezioni comunali, una nuova grana è scoppiata nella sezione luganese dei liberali radicali.

Come anticipato da Ticinonews, l’addetto stampa della sezione PLR di Lugano è stato licenziato venerdì scorso senza troppe spiegazioni. L’addetto stampa si è rivolto al sindacato OCST, che sta ora valutando il trattamento subito dall’ormai ex collaboratore del PLR di Lugano. Si parla – scrive il portale – addirittura di mobbing nei suoi confronti.

Proprio oggi, la direttiva del partito si riunirà per decidere il settimo nome e ultimo nome da inserire alla lista dei candidati

Guarda anche 

Bike sharing, a Lugano in arrivo altre quattro stazioni

La Città di Lugano estenderà la sua rete di bike sharing allestendo sul territorio cittadino quattro nuove stazioni. Si tratta di un ulteriore passo nella d...
20.02.2020
Ticino

"L’invasione prosegue! Ringraziamo la partitocrazia PLR-PPD-PSS / Verdi. Solo la fine della libera circolazione può ridare un futuro al Ticino"

Un'aumento “debordante” senza peraltro sorprendere. Ha commentato così, con un comunicato trasmesso ai media, la Lega dei Ticinesi la pubblicazione...
20.02.2020
Ticino

Ticinese nei guai a Orlando: beccato con otto chili di Ketamina all'aeroporto

Un ticinese residente a Chiasso è stato arrestato nei giorni scorsi all’aeroporto di Orlando dalla DEA, l’Agenzia federale antidroga. Lo riporta La Reg...
20.02.2020
Ticino

Sono aumentati ancora del 10%!

Non è stata toccata la fatidica quota 70mila di cui spesso si è parlato. I frontalieri a fine 2019 in Ticino si sono attestati sui 67'878 unità, ...
20.02.2020
Ticino