Mondo, 02 settembre 2019

In Germania dell'est vola la destra nazionalista anti-UE mentre crollano la Merkel e la sinistra

Le elezioni regionali in Sassonia e Brandenburgo, due popolosi stati dell'ex Germania dell'est, sono stati caratterizzati dal notevole balzo in avanti del partito di opposizione di destra Alternative für Deutschland (AfD) e dal contemporaneo crollo della sinistra e della CDU di Angela Merkel. Crescono anche i verdi, ma nettamente meno rispetto a quanto visto in altre parti della Germania e alle previsioni dei sondaggi.

Alternative für Deutschland, partito euroscettico che combatte la politica di accoglienza portata avanti da Angela Merkel e dal suo governo, ha ottenuto il 22,5% nel Brandeburgo contro il 12,2 % nel 2014. Ottiene il 27,5% in Sassonia contro il 9,7% nel 2014, secondo le ultime stime trasmesse dai canali televisivi pubblici ARD e ZDF.

La Germania orientale conferma quindi il suo status di roccaforte elettorale dell'AfD, molto più bassa nella parte occidentale del paese. "L'AfD fa ora parte del panorama quotidiano nell'est", ha dichiarato il politologo Karl-Rudolf Korte. L'est ha subito "un drammatico spostamento a destra", ha dichiarato un altro commentatore politico, Wolfgang Schröder.



"Siamo molto soddisfatti. Abbiamo più che raddoppiato il nostro risultato del 2014 in Sassonia e Brandeburgo ", ha dichiarato Jörg Meuthen, co-leader di AfD, dopo l'annuncio dei primi exit poll. "Non siamo ancora la prima formazione, manca ancora qualcosa. Il lavoro inizia adesso", ha dichiarato un altro leader del movimento, Alexander Gauland, convinto tuttavia che il CDU di Angela Merkel sia stato "punito".

Circa 5,5 milioni di persone andavano alle urne per eleggere i loro nuovi parlamenti regionali. Se si tratta solo del 12% circa dell'elettorato tedesco, questi risultati fungono da barometro della situazione in Germania, dove Angela Merkel e i suoi alleati del SPD stanno subendo una continua emorragia di voti, perlopiù a scapito dei verdi nell'ovest della Germania, a scapito di AfD nell'est.



A Brandeburgo, il Partito socialdemocratico, partner di minoranza del governo di coalizione della Merkel a Berlino, è riuscito a salvare il suo primo posto con il 27,5%, secondo i risultati finora disponibili. Nella vicina Sassonia, i conservatori di Angela Merkel è sì in testa con oltre il 32%, davanti all'AfD di circa 5 punti, ma ha subito un calo netto rispetto alle precedenti elezioni del 2014 quando aveva ottenuto 39,4% dei consensi.

Guarda anche 

Germania, l'erede di Angela Merkel lascia dopo il “caso Turingia”

La succesore designata di Angela Merkel, Annegret Kramp-Karrenbauer (conosciuta anche con l'acronimo Akk, accanto a Merkel nella foto ), ha deciso di non candidarsi a...
10.02.2020
Mondo

Germania, la sinistra perde le elezioni e la Merkel si arrabbia con il suo partito che non l'ha sostenuta

Ha provocato un vero e proprio sisma politico le elezioni del presidente regionale del Land della Turingia, in Germania. Il candidato del partito liberale FDP, Thomas Kem...
06.02.2020
Mondo

In Germania è allarme antisemitismo, "gli ebrei se ne andranno in massa se non facciamo qualcosa"

Gli ebrei lasceranno la Germania "in modo massiccio" se non si fa nulla per combattere la rinascita dell'antisemitismo, ha avvertito domenica il ministro de...
28.01.2020
Mondo

Elezioni regionali in Italia, Emilia Romagna alla sinistra mentre il centrodestra vola in Calabria. Crollo M5S

Nelle elezioni regionali che si sono tenute ieri in Italia l'Emilia Romagna resta in mano alla sinistra, mentre il centrodestra strappa alla sinistra la Calabria. Al ...
27.01.2020
Mondo