Ticino, 07 agosto 2019

Si 'intascavano' la selvaggina: tre agenti della Comunale di Biasca nei guai

Tre agenti della Polizia comunale di Biasca sono stati condannati per abuso di autorità, favoreggiamento e violazione della Legge federale sulla caccia. In più occasioni – riporta La Regione –, il trio di poliziotti si sono portati a casa della selvaggina anziché allertare i guardiacaccia. Una volta giunti sul luogo dell'investimento, i poliziotti dichiaravano che l'animale investito da un automobilista era riuscito a scappare. Ma così non era: con la complicità di un macellaio della zona, gli agenti organizzavano il ritiro privato delle bestie morte. La firma sui decreti d'accusa – riferisce il quotidiano – è stata posta in maggio dal procuratore generale Andrea Pagani dopo le indagini svolte dalla Polizia giudiziaria.

La pena, pecuniaria, nei confronti dei tre è stata sospesa condizionalmente con una multa effettiva di 300 franchi. Gli agenti dovranno anche risarcire il Cantone per mancato introito. Non è noto se il quartetto (macellaio compreso) abbia impugnato i decreti. Il Municipio di Biasca, autorità di nomina degli agenti, ha fatto sapere a La Regione che si pronuncerà soltanto a bocce ferme.

Guarda anche 

"Rielezione Cassis è solo la logica del meno peggio"

*Di Lorenzo Quadri   Che la verde-anguria Regula Rytz (verde fuori, rossa dentro), posizionata a sinistra della sinistra, non sia stata eletta in Consiglio ...
11.12.2019
Ticino

Delitto di Caslano, chiesti 16 anni per il nipote che uccise la nonna

16 anni di carcere. È la richiesta che la procuratrice pubblica Margherita Lanzillo ha chiesto ai danni del 24enne che nel luglio 2018 uccise la nonne a colpi di m...
11.12.2019
Ticino

Cittadini criminalizzati, mentre i veri delinquenti…

*Dal Mattino della Domenica. Di Lorenzo Quadri Storica (per chi si accontenta) sentenza del Tram, Tribunale amministrativo cantonale, sul tema &...
11.12.2019
Ticino

Delitto di Caslano, il nipote: "Non volevo ucciderla, ma solo minacciarla"

“Volevo solo minacciarla, non ucciderla”. Si difende così a processo il 24enne che la notte dello scorso 6 2018 uccise la nonna a Caslano con una dozzi...
11.12.2019
Ticino