Mondo, 01 aprile 2019

Che effetto ha l'immigrazione sull'occupazione, sui servizi pubblici e sulla cultura? Gli europei rispondono

Le popolazioni dei paesi dell'Unione europea sono più preoccupati per l'immigrazione di stranieri sul proprio territorio, oppure è più preoccupante la partenza di connazionali all'estero? Che effetto ha l'immigrazione sul mercato del lavoro, positivo o negativo? E sui servizi pubblici o l'identità nazionale? L'istituto demoscopico YouGov ha pubblicato un sondaggio, effettuato tra il 23 e il 25 febbraio nella maggior parte dei paesi UE (Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Spagna e Svezia) in cui vengono poste diverse domande sul tema dell'immigrazione e l'effetto percepito su diversi aspetti.

La prima domanda chiede quale tra immigrazione e emigrazione dei propri concittadini preoccupa maggiormente. E già qui non mancano le sorprese, per esempio nel caso dell'Italia, dove il dibattito intorno all'immigrazione e ai suoi effetti è da anni molto acceso e il cui governo, in particolare la Lega di Matteo Salvini, si è profilata molto su questa tematica promettendo, e in parte attuando, un giro di vite all'immigrazione nella penisola. Eppure, stando al rilevamento di YouGov, agli italiani sembra preoccupare di più il fenomeno dell'emigrazione rispetto all'immigrazione. La stessa cosa si può dire dell'Ungheria di Viktor Orban, da tempo saldamente al governo e che stravince le elezioni facendo della limitazione dell'immigrazione una propria priorità.

Al contrario invece, gli svedesi, che da anni eleggono un governo tra i più accoglienti e permissivi in materia di immigrazione, si dicono, per di più in modo netto, più preoccupati dall'immigrazione che della partenza dei propri connazionali.

Sugli effetti che l'immigrazione ha su occupazione, servizi pubblici, identità e cultura nazionale non vi sono dati specifici per ogni singolo paese ma nell'insieme i paesi sondati sono nettamente convinti che l'immigrazione abbia effetti negativi su questi settori della società, con coloro che rispondo "negativo" che sono sempre almeno il doppio rispetto a coloro per cui invece l'immigrazione avrebbe un effetto positivo.  


Guarda anche 

Pauroso incidente a Berna: il CEO dell’YB ha rischiato la vita

BERNA – Una domenica notte come le altre che ha rischiato di trasformarsi in tragedia per l’YB e per il suo CEO, Wanja Greuel: protagonisti della vicenda un&r...
22.10.2019
Sport

L'ONU trasferisce 154 migranti direttamente per via aerea dall'Etiopia alla Germania

L'Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM), un'agenzia ONU che, come lascia intendere il nome, si occupa di migrazione ha organizzato martedì ...
21.10.2019
Mondo

Brexit, annunciato l'accordo tra Regno Unito e UE

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato giovedì mattina "l'eccellente nuovo accordo" della Brexit con l'Unione europea, subito d...
17.10.2019
Mondo

Tweet pro Erdogan: licenziato in tronco. “Lontano dai nostri valori”

ST. PAULI (Germania) – Ciò che sta succedendo tra Turchia e Siria sta sconvolgendo il mondo, in tanti si stanno indignando e si domandano a cosa porteranno q...
15.10.2019
Sport