Opinioni, 17 gennaio 2019

Massimiliano Robbiani - Accordo un Cassis, l'Italia ci prende in giro da anni

Cari Ticinesi, o il nostro Ministro degli esteri Ignazio Cassis crede ancora alle favole o ci prende per il naso anche lui. Il Consigliere federale Cassis ha dichiarato che la Svizzera è pronta a siglare l’accordo sui frontalieri, così da porre rimedio una volta per tutte all’obsoleto e svantaggioso contratto firmato nel 1974.

Ciò che il Ministro si è scordato di dire è che la Svizzera è pronta a firmarlo da 4 anni, mentre chi invece non è pronto e probabilmente mai lo sarà è la controparte italiana, che non ha nessun interesse a sottoscrivere questo accordo che penalizzerebbe i suoi cittadini che lavorano in Ticino. Le infinite promesse dei ministri italiani che garantiscono a breve un accordo sono ormai un ritornello nemmeno più divertente, ripetuto sistematicamente per tenerci buoni ed evitare che la pressione dei ticinesi induca il Consiglio di Stato a bloccare i ristorni. Questo lo aveva ben capito l’ex
Consigliera federale poco rimpianta Widmer Schlumpf, alla quale ben poco interessava del Ticino, ed anch’ella per smorzare i nostri animi faceva il verso e ripeteva le promesse italiche.

Il Ministro degli esteri PLR Cassis sta facendo la medesima cosa, a ripetizione di quanto accaduto in passato, promettendo la firma di un accordo che in realtà non sarà mai sottoscritto dal governo italiano. Che il Consigliere federale ticinese sia così boccalone è difficile da credere, la versione che più appare verosimile è la seguente: dell’interesse dei ticinesi a nessuno interessa e per evitare che il Ticino voti il blocco dei ristorni, dando ragione all’odiata Lega che da anni si batte per questo, il Ministro PLR paventa un imminente conclusione degli accordi tanto basta per tenere buoni i fessi ticinesotti. Caro Ministro, questa volta non ci caschiamo più!

Massimiliano Robbiani
Deputato in Gran Consiglio - Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

“Disoccupati e persone in assistenza non paghino la tassa di cancelleria”

Sulla scia di una misura analoga introdotta di recente a Bellinzona, il consigliere comunale di Mendrisio Massimiliano Robbiani, a nome del Gruppo Lega dei Ticinesi,...
25.04.2019
Ticino

I migranti in Libia: "vogliamo raggiungere l'Europa ma Salvini ha bloccato la rotta"

Quando si parla di immigrazione illegale, in particolare in Italia e in Europa centrale, la Libia ricopre un ruolo centrale quale paese da cui una gran parte dei migranti...
25.04.2019
Mondo

I contadini contro l'Accordo quadro, "a rischio una produzione agricola senza OGM"

La Camera dell'agricoltura dell'Unione Svizzera dei contadini (USP) si è pronunciata mercoledì contro l'accordo istituzionale con l'UE "...
24.04.2019
Svizzera

"Cattolico di m..." e lo accoltella: brutale aggressione a Roma

Una lite tra due senzatetto sabato a Roma, alla stazione Termini, si è trasformata in pochi istanti in un'aggressione violenta a colpi di coltello. Come riferi...
24.04.2019
Mondo