Magazine, 10 gennaio 2019

Vende un rene per un iPhone: rimane invalido

È l’assurda storia di un giovane cinese che ha deciso di vendere l’organo al mercato nero per comprarsi lo smartphone e un iPad

PECHINO (Cina) – Un ragazzo di 25 anni cinese è rimasto invalido a seguito di un trapianto di rene illegale. L’organo venne venduto nel 2011 sul mercato nero per comprarsi un iPhone 4 e un iPad 2.

Il giovane allora era minorenne e voleva procurarsi i due dispositivi per non fare brutta figura davanti agli amici e ai compagni di classe. I genitori restarono all’oscuro di tutto, fino ai primi sintomi di insufficienza renale, decidendo così di denunciare gli autori del trapianto.

I primi malori si svilupparono sempre nel 2011, quando il ragazzo, Wang, dovette raccontare il tutto alla madre: aveva trovato un annuncio online per vendere il rene sul mercato nero per permettersi i due dispositivi troppo costosi per la sua famiglia. L’operazione venne effettuata
in una clinica non autorizzata, dove si recò in segreto: l’organo fu venduto a un altro pazienze per circa 28'000 Euro, stando a quanto riporta il “Daily Mail”. Soltanto il 10% della cifra andò al ragazzo allora 17enne.

La grave insufficienza renale si è poi intensificata, costringendo il giovane a letto, invalido, e con la necessità di essere assistito 24 ore su 24.

I genitori denunciarono gli autori dell’intervento, nove persone coinvolte nel traffico di organi illegali: tre ricevettero pene tra i 3 e i 5 anni di prigione, mentre 2 dottori vennero incarcerati per 3 anni. La famiglia ricevette un indennizzo di circa 190'000 euro. Wang ha dovuto abbandonare gli studi e vive attaccato alle macchine per la dialisi.

Guarda anche 

In Cina cresce la tensione: rischio di un golpe interno?

La situazione è tesa, più di quanto la Cina lasci intendere. All’orizzonte si addensano nubi oscure pronte a scatenare la tempesta perfetta ...
14.03.2019
Mondo

Secondo la NASA la terra non è mai stata così verde negli ultimi 20 anni

Stando alla NASA la terra è un luogo più verde oggi di quanto non lo fosse 20 anni fa. Dietro al cambiamento principalmente Cina e India, le quali negli sco...
04.03.2019
Mondo

Si ammala di tumore alla gola per fumo passivo: viene risarcito

ROMA (Italia) – Ormai fumare nei locali pubblici è vietato da anni e anni, ma in passato non era così: negli uffici, nei bar e nei ristoranti era perm...
16.01.2019
Magazine

Non ordina una pizza in dialetto: donna picchiata

MERETO DI TOMBA (Italia) – Il dialetto è importante, a volte può salvarti da un pestaggio. Proviamo a sdrammatizzare, ma ciò che è accad...
14.01.2019
Magazine
x