Svizzera, 08 aprile 2024

Sempre più bambini svizzeri hanno "fobia" della scuola

Sempre più bambini si rifiutano di andare a scuola, non per pigrizia o mancanza di interesse, ma per paura. L'assenteismo cronico è un problema sempre più preoccupante nelle scuole svizzere, come riporta un rapporto della rivista per genitori “Fritz&Fränzi”.

L'assenza ingiustificata è il termine tecnico per indicare l'assenza regolare e ingiustificata dalle lezioni. Secondo un sondaggio condotto dall’Ufficio scolastico di Zurigo nel dicembre 2023, nell’anno scolastico 2022/23 il 15% delle ragazze e il 12% dei ragazzi hanno dichiarato di aver saltato diversi giorni di scuola nonostante fossero in buona salute.

Tra i bambini assenti una percentuale significativa mostra segni di problemi psicologici come depressione o disturbi d'ansia. Questi risultati sono corroborati dai dati dell’Ufficio federale di statistica della fine del 2022, dove i disturbi mentali, soprattutto depressione e disturbi d’ansia, sono stati per la prima volta il motivo più frequente di ricovero ospedaliero tra i giovani di età compresa tra 10 e 24 anni.
Secondo la rivista non esistono dati aggiornati sulla situazione in tutta la Svizzera, ma i centri di consulenza psicologica scolastica stimano che fino al 20% di tutti gli scolari soffre di fobia scolastica, il che rappresenta un aumento considerevole.

La pandemia di Covid-19 ha anche esacerbato la fobia scolastica. “Durante il confinamento dovuto al Covid-19, molti comportamenti sociali sono stati lasciati da parte”, spiega Irene Fontanilles. È quindi necessario insegnare ai bambini a separarsi dai genitori e ad integrarsi in nuovi gruppi sociali.



Con la chiusura degli asili e delle scuole questo comportamento sociale non può essere allenato. Questa mancanza di abilità sociali porta a un sovraccarico nella loro vita quotidiana a scuola. Dall’inizio della pandemia di Covid-19 è stato segnalato un aumento del numero di pazienti affetti da fobia scolastica nelle cliniche.

Secondo Magnus Jung, preside di una scuola media a Sulgen (TG) che da tempo osserva un calo della capacità di resilienza dei giovani, i genitori sarebbero troppo attenti ai bisogni dei propri figli. Inoltre, gli studenti sarebbero molto esigenti con se stessi, soprattutto a causa dei social media.

Su piattaforme come TikTok o Instagram, gli utenti tendono a confrontarsi costantemente con gli altri, il che può influire negativamente sulla loro autostima e portare alla paura del rifiuto o del fallimento. Tanti fattori che favoriscono la comparsa di disturbi psicologici.

Guarda anche 

Coprì il logo anti-omofobia: squalificato per 4 giornate

MONTE CARLO (Principato di Monaco) – La squalifica di 4 giornate inflitta al centrocampista del Monaco, Mohamed Camara, è stata confermata: il maliano aveva ...
04.06.2024
Sport

Termina il Ramadan: a Milano la scuola chiude. “Non possiamo ignorare la realtà”, dice il preside

PIOLTELLO (Italia) – La scuola resterà chiusa per le festività pasquali, ma anche per la fine del Ramadan. È ciò che è stato deci...
21.03.2024
Magazine

Una docente licenziata per aver avuto metodi “tirannici” con gli allievi

Indignati per le cattive pratiche di un insegnante di Glattfelden, nel canton Zurigo, diversi genitori di studenti avevano inviato una lettera alla direzione della scuola...
16.03.2024
Svizzera

Allievo litiga con dei compagni e si presenta a scuola armato di ascia

Un allievo di una scuola media di Berna è corso a casa dopo una discussione con i suoi compagni e ha poi fatto ritorno nel cortile armato di un'ascia. L'ep...
14.03.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto