Svizzera, 29 settembre 2023

Scuole private e religiose sempre più numerose in Svizzera

L’istruzione privata in Svizzera è sempre più popolare. Secondo l’Ufficio federale di statistica, il numero di bambini che frequentano la scuola primaria nel settore privato è aumentato del 30% dal 2011. Il fenomeno si è addirittura amplificato dal 2020 con l’esplosione di critici alle misure Covid. Tra il 2021 e il 2022 la Svizzera contava 9’427 istituti di scuola dell’obbligo. Il 10% di essi erano privati, ovvero circa 950. È quanto rivela Georg Otto Schmid, direttore di Relinfo, il Centro informazioni Chiese-Sette-Religioni e ripreso dalla stampa svizzerotedesca.

Le scuole private sono finanziate direttamente dai genitori. I costi di iscrizione costano tra i 10'000 e i 20'000 franchi all’anno. Secondo Schmid, il desiderio di una pedagogia diversa, di una migliore supervisione e di un insegnamento personalizzato motiva la registrazione di un bambino in una struttura privata.

Nel caso delle scuole cristiane, i genitori vogliono anche che la scuola trasmetta ai propri figli alcuni valori a loro cari. Questi valori sono diluiti – o addirittura inesistenti – nelle scuole pubbliche, secondo Markus Zuberbühler, direttore della rete scolastica dell’Iniziativa per l’Educazione Cristiana (ICB): “Le scuole pubbliche affermano di essere neutrali. Ma nega l'esistenza di una fede. Il che è tutt’altro che neutrale”.



Il numero delle scuole private a vocazione religiosa sta letteralmente esplodendo, anche se attualmente rappresentano solo una piccola percentuale rispetto al totale delle scuole private in Svizzera.

L'ICB, l'associazione ombrello delle scuole cristiane, riunisce 14 scuole per un totale di 750-800 bambini. Mette in rete e sostiene diverse scuole cristiane.Anche altre comunità religiose hanno le proprie scuole, come quelle della comunità ebraica o indù.

E se molti genitori preferiscono un'istruzione privata per i loro bambini, alcuni scelgono addirittura di abbandonare la scuola: “Molti genitori preferiscono la scuola a casa per motivi ideologici”, spiega Georg Otto Schmid. “E se partecipano altri bambini, l’istruzione domiciliare può andare molto bene”.

Spesso sono i genitori o gli insegnanti a fondare una scuola religiosa. Raramente le chiese stesse. Ma Georg Otto Schmid sottolinea che esistono anche “scuole molto vicine ad una comunità religiosa”. Le scuole private sono autorizzate dai Cantoni. Ma ulteriori monitoraggi e controlli vengono effettuati dalle stesse istituzioni. Questo per garantire il rispetto di alcune condizioni, come l’obbligo per ogni scuola di avere un programma di protezione dell’infanzia.

Guarda anche 

Casi di terrorismo in Svizzera in aumento e autori sempre più giovani

All'inizio di marzo nel centro di Zurigo un giovane radicalizzato ha accoltellato un ebreo ortodosso. La ricerca ha mostrato che l’autore del reato, di sol...
12.04.2024
Svizzera

Il franco verso il trimestre peggiore nei confronti dell'Euro degli ultimi 21 anni

Dall'inizio dell'anno il franco ha perso più del 5% del suo valore rispetto all'euro. Mercoledì la moneta svizzera è scesa addirittura a ...
30.03.2024
Svizzera

Svizzera ancora in bianco. Preoccupa Sommer

COPENAGHEN (Danimarca) - A 80 giorni dagli Europei di Germania, la Svizzera ha giocato la sua prima delle quattro amichevoli programmate in vista dell’importan...
24.03.2024
Sport

La Svizzera all'estero: criticata dai media, ma amata dal pubblico

La Confederazione ha analizzato l'immagine della Svizzera all'estero effettuando una rassegna stampa e osservando i risultati di una classifica sull'immagine ...
06.03.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto