Svizzera, 30 giugno 2023

Preghiera islamica durante la Scuola reclute, “ma non ditelo ai media”

Mercoledì ha segnato l'inizio della Festa del sacrificio, la più importante festività dell'Islam. All'occasione, come si vede nella foto sopra, delle reclute musulmane dell'esercito svizzero hanno potuto partecipare a una preghiera. “Mercoledì abbiamo avuto la prima preghiera con un imam dell'esercito. È stato meraviglioso!" racconta uno dei presenti al “Blick”. La cerimonia è stata organizzata dal battaglione, che aveva invitato l'imam e cappellano dell'esercito, il capitano Muris Begovic. Alla preghiera erano presenti sia soldati musulmani che non musulmani. “I nostri compagni hanno fatto molte domande, è stato un momento che mi ha fatto venire la pelle d'oca”, continua il soldato. È stata la prima volta che una preghiera islamica “ufficiale” è stata organizzata dall'esercito.

Un altro soldato confida che l'imam “ha guidato molto bene la preghiera. Il cappellano dell'esercito ascolta anche i non credenti”. Secondo lui, l'atmosfera tra i soldati era buona. “Nonostante tutto, dopo la preghiera, ci è stato ordinato di non parlare ai media e di non trasmettere immagini della preghiera”, continua il soldato.



Interpellato, il portavoce dell'esercito Mathias Volken ha commentato che “il comando dell'esercito si è espresso a favore di una cultura dell'inclusione. In questo contesto, è responsabilità dell'esercito promuovere una cultura in cui la diversità sia gestita in modo consapevole, rispettoso e benefico”. L'occasione per la pratica era la Festa del Sacrificio. "Ecco perché mercoledì nella Svizzera orientale si è svolta una preghiera della campagna musulmana", continua il portavoce dell'esercito.

Nel filmato si vedono diversi uomini in uniforme mimetica che pregano su stuoie diretti alla Mecca mentre altri stanno in piedi davanti a loro. “Anche circa due dozzine di soldati di altre fedi, delle cinque compagnie del 6° Battaglione Fucilieri da Montagna, hanno partecipato volontariamente alla preghiera musulmana sul terreno”, dice Mathias Volken.

Guarda anche 

Dal Parlamento un primo passo verso un divieto del velo islamico nelle scuole

In Svizzera potrebbe presto essere vietato di indossare il velo islamico nelle scuole. Il Consiglio nazionale ha infatti approvato un postulato in questo senso con 104 vo...
12.06.2024
Svizzera

I giovani UDC pubblicano un'immagine che raffigura un terrorista vicino al vincitore di Eurovision, media e sinistra si scandalizzano

Che cosa hanno in comune l'attentatore di Mannheim e il vincitore di Eurovision Nemo? Entrambi sarebbero una minaccia per la libertà, stando alla sezione giova...
06.06.2024
Svizzera

Il budget dell'esercito continua a far litigare il Consiglio federale

Il budget da accordare all'esercito continua a far discutere, sia nel Consiglio federale che in Parlamento. Sinistra e Centro si erano accordati su una somma di 15 mi...
04.06.2024
Svizzera

Germania, uomo accoltella diverse persone a Mannheim: ferito attivista anti Islam

Un uomo ha accoltellato sei persone venerdì a Mannheim, in Germania, attaccando un raduno di un movimento anti-islamico vicino all'estrema destra, un atto desc...
01.06.2024
Mondo

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto