Svizzera, 24 aprile 2023

Oltre l'80% dei rifugiati vive di assistenza sociale

Oltre l'80% dei rifugiati e dei richiedenti l'asilo ammessi in Svizzera a titolo temporaneo riceve prestazioni sociali, ha riferito domenica il "SonntagsBlick". "Considerata la carenza di manodopera in Svizzera, si tratta di una percentuale sorprendentemente alta".

Il domenicale svizzerotedesco spiega tuttavia che il 40% dei rifugiati che beneficiano dell'assistenza sociale lavora. Ma non guadagna abbastanza per mantenere la famiglia, soprattutto perché i loro impieghi sono spesso mal pagati e la madre deve rimanere a casa per occuparsi dei bambini, il che le impedisce di accedere al mondo del lavoro.

Inoltre, alcuni rifugiati hanno una scarsa scolarizzazione e altri soffrono di traumi o sono fisicamente disabili. Infine, ma non meno importante, il tempo di elaborazione delle domande di asilo di coloro che sono arrivati nel 2015 è stato a volte di quasi 4 anni. Senza una decisione definitiva sulla loro situazione, è difficile formarsi o imparare la lingua.



Ma la situazione dovrebbe migliorare, secondo il giornale. Infatti, con la riforma dell'asilo entrata in vigore nel 2019, le procedure sono state accelerate e la maggior parte dei richiedenti riceve una decisione entro 5 mesi. Ora possono frequentare corsi di lingua e formazione il più rapidamente possibile.

L'obiettivo della Confederazione è che sette anni dopo il loro arrivo, la metà dei rifugiati sia "integrata in modo sostenibile nel mercato del lavoro". Si tratta di un obiettivo realistico secondo il SonntagsBlick, visto che il 55% dei rifugiati arrivati nel 2014 ha ora un lavoro.

Guarda anche 

La Svizzera verserà 20 milioni di franchi all'Italia per gestire i migranti

La collaborazione tra Svizzera e Italia non è delle migliori, in particolare se si pensa che Roma si rifiuta di rispettare gli accordi di Dublino per il trasferime...
19.05.2024
Svizzera

“Si anticipi la costruzione del nuovo asilo di Lugano”

La realizzazione di un nuovo asilo nido a Lugano deve avvenire al più presto. Ne sono convinti un gruppo di consiglieri comunali della Lega dei Ticinesi (Andrea Sa...
14.05.2024
Ticino

L'inasprimento dell'asilo di Beat Jans in gran parte irrealizzato

Appena entrato in funzione come direttore del dipartimento di Giustizia e Polizia il Consigliere federale socialista Beat Jans aveva annunciato una stretta in materia di ...
12.05.2024
Svizzera

Il Consiglio federale vuole far inscrivere i rifugiati ucraini alla disoccupazione

Il Consiglio federale si è posto l'obbiettivo di raggiungere un tasso occupazione del 40% per i beneficiari dello statuto S entro la fine dell'anno. Un obb...
09.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto