Ticino, 19 luglio 2022

"Asilante a spasso con il coltello alle tre di notte, come mai?"

In un'interrogazione inoltrata questa mattina al Consiglio di Stato il granconsigliere leghista Massimiliano Robbiani ritorna sull'aggressione avvenuta il 10 luglio a Lugano, quando un richiedente l'asilo algerino aveva accoltellato una giovane all'uscita di un locale. Robbiani chiede, prima di tutto, con quale diritto un cittadino algerino possa trovarsi in Svizzera quale richiedente l'asilo, dal momento che non c'è nessuna guerra nel paese nordafricano.



In seguito, le domande del deputato leghista vertono sulle condizioni e le regole a cui si devono attenere i richiedenti l'asilo, in particolare se non ci sono orari di rientro per chi risiede in centri asilanti o in appartamenti privati come richiedenti l'asilo. Infine, Robbiani si chiede quali tipi di controlli vengono fatti per entrare nei locali notturni, dal momento che l'aggressore in questione era entrato con un coltello.

Guarda anche 

"Ideologia gender a scuola, cosa ne pensa il DECS?"

La scorsa domenica il Mattino della Domenica ha segnalato che durante un esercizio di tedesco in una classe di seconda media del cantone una docente, ha utilizzato, una c...
07.02.2023
Ticino

Lugano, c’è poco.. Di Giusto

WINTERTHUR – C’era in ballo il secondo posto e invece il Lugano si ritrova terzo e solamente a +8 sulla zona retrocessione. Che fosse un campionato di Super L...
06.02.2023
Sport

Lukas Klok suona la carica. Infranto il tabù-Kloten

LUGANO - Arrivato quasi in sordina alla corte di coach Gianinazzi, il ceko Lukas Klok si sta rivelando una pedina fondamentale nella rincorsa del Lugano ai preplayof...
05.02.2023
Sport

7 anni di carcere e espulsione per aver “scalpato” un uomo

Il tribunale penale di Littoral e Val-de-Travers, nel canton Neuchâtel, ha condannato uno spacciatore a sette anni di carcere per tentato omicidio, reati gravi e vi...
03.02.2023
Svizzera