Svizzera, 04 luglio 2022

L'inflazione continua a crescere, +3,4% a giugno

L'Ufficio federale di statistica ha pubblicato questa mattina i nuovi dati sull'inflazione in Svizzera, dati che mostrano un ulteriore aumento che viene spiegato in particolare dall'impennata del prezzo del carburante negli ultimi mesi.

A giugno, l'indice dei prezzi al consumo (IPC) - che misura l'andamento generale dei prezzi di beni e servizi inclusi nel consumo delle famiglie in Svizzera - è aumentato dello 0,5% rispetto al mese precedente, raggiungendo 104,5 punti (dicembre 2020 = 100). Rispetto
allo stesso mese dell'anno precedente, l'aumento dei prezzi è stato del +3,4%. L'aumento dei prezzi dei carburanti è uno dei fattori che spiegano questo aumento dell'IPC rispetto al mese precedente, si legge nel comunicato dell'UST.

L'aumento dei prezzi è stato particolarmente evidente per frutta e verdura, noleggio veicoli, trasporto aereo, gasolio e benzina. Sono invece diminuiti i prezzi di frutta a nocciolo, vini rossi e bianchi autoctoni e insalate.

Guarda anche 

L'inflazione è diventata la preoccupazione numero uno degli svizzeri

L'inflazione è diventata la preoccupazione principale della popolazione svizzera. È quanto emerge da un sondaggio Comparis pubblicato giovedì. Il...
26.05.2023
Svizzera

Per il terzo anno consecutivo nessun aumento reale degli stipendi

Per il terzo anno consecutivo, non c'è stato nessun aumento reale dei salari. Una situazione che non si vedeva dal 1945 e che si spiega con un'inflazione a...
11.05.2023
Svizzera

Natalità “storicamente bassa” nel 2022

Nel 2022 sono nati 82'045 bambini, ossia 7600 nascite in meno rispetto all'anno precedente. Una tendenza che dovrebbe continuare nel 2023. L'anno 2021 è...
01.05.2023
Svizzera

Nuovo boom di fallimenti nel primo trimestre dell'anno

Nei primi tre mesi dell'anno i fallimenti di imprese sono aumentati del 36%, raggiungendo quota 1'624. Questo dato arriva dopo che i fallimenti avevano già...
28.04.2023
Svizzera