Svizzera, 03 giugno 2022

"10 milioni di abitanti sono troppi", l'UDC pensa a un'iniziativa per frenare la crescita demografica

L'Ufficio federale di statistica (UST) stima che, se la crescita rimarrà costante, la Svizzera avrà più di dieci milioni di abitanti nel 2040. A dipendenza dell'evoluzione, questo limite potrebbe essere superato già nel 2035.

Questo non va bene per l'UDC. Dopo che l'iniziativa per la limitazione, che mirava esclusivamente a porre fine all'accordo sulla libera circolazione delle persone con l'UE, è stata respinta nel settembre 2020, il partito vuole ora lanciare una nuova iniziativa: il freno alla crescita demografica.

"L'iniziativa mira a garantire che la Svizzera non superi i dieci milioni di abitanti nel giro di pochi anni", ha dichiarato a 20 Minuten il leader del gruppo parlamentare UDC Thomas Aeschi. Aeschi non vuole fornire dettagli più precisi sull'attuazione dell'iniziativa tuttavia sostiene che ci sono proposte concrete per la sua formulazione. Ha affermato che è chiaro che l'attuazione dell'iniziativa mira a limitare l'immigrazione da Paesi terzi stabilendo alcuni requisiti nella Costituzione. "In futuro, dobbiamo evitare che vengano in Svizzera
persone che portano con sé qualifiche scadenti e che gravano sul nostro sistema sociale", afferma Aeschi. L'attuale strategia di immigrazione illimitata porta a un vicolo cieco. Occorre inoltre garantire che i rifugiati ammessi temporaneamente facciano effettivamente ritorno nel loro Paese d'origine.

Secondo il presidente dell'UDC Marco Chiesa, l'iniziativa è necessaria perché la popolazione aveva già votato per l'espulsione degli stranieri criminali nel 2010, ma i problemi non sono ancora stati risolti. "Anche gli stupratori possono rimanere in Svizzera grazie alla cosiddetta 'clausola di rigore'", spiega Chiesa a 20 Minuten. Questo, secondo lui, non rispetta la volontà popolare. In secondo luogo, l'iniziativa è necessaria perché la Svizzera sta affrontando una crescita eccessiva dell'immigrazione. "Gli affitti delle case stanno aumentando enormemente, la gente è stressata perché troppi vivono in spazi ridotti, la pressione salariale è alta e ci sono problemi di traffico. Le cose non possono andare avanti così", afferma Chiesa.

Guarda anche 

L'immigrazione mette a repentaglio l'approvvigionamento energetico? "Non è detto", risponde il Consiglio federale

L'alto tasso di immigrazione che la Svizzera subisce mette a repentaglio l'approvvigionamento energetico? Il consigliere nazionale Michael Buffat (UDC/VD) avev...
26.11.2022
Svizzera

Successione Maurer, l'UDC propone Albert Rösti e Hans-Ueli Vogt

In una riunione tenutasi venerdì a Hérémence (VS), i membri del gruppo UDC alle Camere federali hanno deciso di candidare Albert Rösti (BE) e...
19.11.2022
Svizzera

L'iniziativa per la salvaguardia della neutralità ufficialmente lanciata

L'iniziativa popolare che mira ad ancorare la neutralità svizzera nella costituzione è stata ufficialmente lanciata. L'associazione Pro Suisse ha...
09.11.2022
Svizzera

Il PS vuole fermare l'immigrazione (ma solo dei ricchi)

Per la prima volta, a Zurigo il Partito socialista (PS) si schiera contro l’immigrazione. Non quella dei profughi (finti o veri che siano), ma quella dei lavoratori...
14.10.2022
Svizzera