Mondo, 09 marzo 2022

L'Austria rinuncia alla vaccinazione obbligatoria nemmeno un mese dopo la sua introduzione

Il governo austriaco ha annunciato mercoledì la sospensione della legge sulla vaccinazione obbligatoria contro il Covid-19, appena un mese dopo la sua entrata in vigore. "Abbiamo deciso di seguire il consiglio della commissione di esperti" e "sospendere" il testo, ha annunciato il ministro Karoline Edtstadler in una conferenza stampa a Vienna.

"Non vediamo la necessità di introdurre la vaccinazione obbligatoria al momento, data l'attuale variante", che causa sintomi meno gravi della variante Delta, precedentemente dominante, ha spiegato Edtstadler. "Attualmente ci sono molti argomenti per dire che questa violazione dei diritti fondamentali non è giustificata", ha aggiunto la ministra, che è anche responsabile della Costituzione. 


La legge è entrata in vigore il 5 febbraio, una misura senza precedenti nell'Unione europea e che aveva suscitato una forte opposizione da una parte della popolazione di 8,9 milioni di abitanti. Tutti i residenti di età superiore ai 18 anni erano interessati dalla misura, ad eccezione delle donne incinte, coloro che hanno contratto il virus meno di 180 giorni prima e coloro che possono essere esentati per motivi medici. I controlli dovevano iniziare a metà marzo, con sanzioni previste che variano dai 600 ai 3600 euro.

Guarda anche 

Cade in corsa e muore a 25 anni: tragedia al Giro d’Austria

HEILIGENBLUT (Austria) – Doveva essere una festa, doveva essere una delle tappe di punta del Giro d’Austria. Si è trasformata in tragedia: a 25 anni il...
07.07.2024
Sport

Un ristoratore truffa la Confederazione per 250'000 franchi e rischia l'espulsione

Il proprietario di un ristorante di Lucerna è riuscito a incassare 250'000 franchi tramite aiuti Covid. L'uomo, un 53enne italiano, a partire da marzo 2020...
23.04.2024
Svizzera

"Abusi nei credit Covid, quanto sta rischiando la Confederazione?"

A quanto ammontano le perdite della Confederazione dovute ai crediti Covid elargiti nel 2020? È quanto chiede il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri in un'int...
20.12.2023
Svizzera

Riceve 150'000 franchi di crediti Covid per un ristorante già chiuso e li versa ai figli, condannato ristoratore

Il fatto che i crediti Covid abbiano dato luogo ad abusi su larga scala non è una novità. Ma sempre più casi vengono alla luce. Il più recente...
08.11.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto