Svizzera, 14 settembre 2021

Il Patto ONU per la migrazione rimane sospeso per almeno un'altro anno

Il Parlamento ha deciso di non entrare in materia sul patto ONU per la migrazione dell'ONU, almeno per il momento. Martedì, il Consiglio nazionale ha seguito il Consiglio degli Stati e ha deciso di sospendere la discussione - contro la volontà del PS, dei Verdi e dei Verdi Liberali.

Come riporta la "Südostschweiz", è necessario aspettare prima i risultati della sottocommissione sulle cosidette "Soft Law", citando il Consigliere nazionale del Centro Marco Romano a nome del comitato consultivo del Consiglio Nazionale. La sottocommissione sta esaminando, tra l'altro, se i compiti del Parlamento nell'ambito delle "soft law" debbano essere estesi. Per "soft law", ricordiamo, si indica regole non vincolanti giuridicamente ma che spesso guidano l'azione di governi o enti non governativi. Il Patto ONU per la migrazione
rientra in questa categoria, non essendo giuridicamente vincolante.

Si dovrebbe esaminare se la "soft law" debba essere inclusa nel processo legislativo, ha aggiunto il consigliere nazionale PLR Kurt Fluri (SO). Il patto sulla migrazione, in quanto una "soft law", potrebbe richiedere l'approvazione del parlamento per evitare un deficit democratico, ha detto Fluri.

Il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha spiegato che il Consiglio federale ha nuovamente analizzato il trattato nel suo messaggio al Parlamento del 2021. Questa analisi aveva concluso che il patto era in linea con le posizioni della Svizzera e che il patto era uno strumento di "soft law" che non "pregiudicava" l'autonomia della Svizzera in materia di immigrazione.

Alla fine, il Consiglio Nazionale ha approvato la mozione di sospensione con 105 voti contro 77.

Guarda anche 

Dal Parlamento un primo passo verso un divieto del velo islamico nelle scuole

In Svizzera potrebbe presto essere vietato di indossare il velo islamico nelle scuole. Il Consiglio nazionale ha infatti approvato un postulato in questo senso con 104 vo...
12.06.2024
Svizzera

Il Consiglio nazionale vota per l'apertura domenicale dei piccoli negozi

I negozi situati nei comuni più piccoli potrebbero in futuro essere aperti anche la domenica. È perlomeno ciò che vuole il Consiglio nazionale, che m...
13.03.2024
Svizzera

Una Commissione vuole sopprimere le rendite AVS per i figli

Le rendite per figli nell'AVS potrebbero scomparire. Questo è almeno l'auspicio della Commissione per la sicurezza sociale e la sanità pubblica del ...
21.01.2024
Svizzera

In Parlamento fallisce (per ora) il ritorno del nucleare

La costruzione di impianti solari ed eolici deve essere accelerata e le possibilità di ricorso limitate. Il Consiglio nazionale ha accettato giovedì con 137...
22.12.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto