Opinioni, 18 gennaio 2021

Lockdown e disoccupazione

Da oggi è stato dcretato un lockdown “light” per arginare i contagi del Covid-19 che rischiano di sfuggire di mano. Sono state fatte promesse per aiutare i commercianti e le attivitä colpite da questa sanzione, ma non si é fatto parola di come si aiuterà i disoccupati nel difficile periodo in cui si trovano: essi vittime due volte della situazione, quella che colpisce tutti quanti e quella di aver perso il lavoro a causa della stessa.

Con il lockdown si dimentica che le aziende congelano tutte le attività di reclutamento di nuovo personale, non pubblicano annunci, non fanno colloqui e non sono nella situazione di poter formare i neo-assunti. Addirittura arrivano a rivedere i budget per il nuovo personale, bloccando o cancellando le nuove posizioni previste a causa dell’incertezza della situazione.

A fronte di questo cosa pensa di fare il Consiglio Federale per sostenere i cittadini che si trovano in questa delicata e, spesso difficile,
situazione? Durante il primo lockdown furono date 6 mensilità a ciascun disoccupato, forse un po’ troppo, ma adesso è impensabile ignorare il problema. E ancor piu impensabile ignorarlo in Ticino, dove i disoccupati sono toccati anche dalla difficile situazione italiana e dai suoi molti cittadini che cercano posti di lavoro nel nostro Cantone, oltretutto favorendo il dumping salariale e invogliando dinamiche di sostituzione.

Il Consiglio Federale e le autorità Cantonali e Cittadine devono intervenire subito, a difesa della frangia di popolazione più povera e fragile favorendo l’assunzione di residenti disoccupati e in assistenza.

Attendiamo le nuove statistiche sul frontalierato. Ben pochi posti di lavoro sono stati creati nel 2020 e nel primo mese del 2021. Se dovesse esserci un aumento come si spiegherà?

Alessandro Barbero
Candidato al Consiglio Comunale di Lugano - Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

La Confederazione ammette: gli stranieri ricevono dalla disoccupazione molto più di quanto versano

Il Consiglio federale non intende ridiscutere con l’Unione europea le disposizioni in materia di prestazioni sociali che riguardano gli immigrati. Lo scrive nero su...
21.02.2021
Svizzera

Poliziotto la chiama per un massaggio erotico in pieno lockdown: prosciolta

Durante il primo lockdown si era pubblicizzata su internet come massaggiatrice erotica, nonostante il divieto di esercitare la professione imposto dal Consiglio federale....
12.02.2021
Svizzera

Diritto di voto alle donne, grazie e "avanti tutta!"

Il 7 febbraio 1971 il popolo svizzero ha concesso alle donne il diritto di voto. Una svolta fondamentale nella storia della democrazia Svizzera. Per me è quindi em...
10.02.2021
Opinioni

Virus cinese: un FLOP dopo l’altro “grazie” alla $inistra

Le cifre parlano chiaro: la campagna di vaccinazione svizzera contro lo stramaledetto virus cinese è un FLOP. Un FLOP che ha un prezzo altissimo anche in...
01.02.2021
Svizzera