Sport, 27 dicembre 2020

Addio a droga e alcool: Ullrich si riprende la vita con l’amore cubano

Le dipendenze fortunatamente appartengono al passato del tedesco, anche grazie a Elizabeth Napoles che è stata sempre al suo fianco durante il complicato pericolo

FREIBURG (Germania) – Il futuro si preannuncia roseo per Jan Ullrich: il vincitore del Tour de France 1997 vive in isolamento a Merdingen, vicino a Freiburg, potendosi dedicare nuovamente alla sua passione. La bicicletta. Già quest’anno ha potuto percorrere diversi chilometri sulle due ruote, ma l’anno prossimo il suo obiettivo è quello di immergersi nuovamente nella vita professionale. Lo riporta la “Bild”, che sottolinea come al suo fianco c’è la fidanzata Elizabeth Napoles.
 
Incontrata poco dopo Pasqua del 2018, ovvero quando la moglie lo lasciò, portandosi via i figli, la giovane cubana inizialmente
era considerata dai maligni una escort, ma in realtà tra i due è scoccata la scintilla.
 
Lei gli è rimasto vicino, sempre, nonostante il calvario del tedesco, fatto di alcool e droghe. Di bottiglie di whisky rotte e di sigarette fumate a ripetizione. Di arresti e minacce. Di violenze e denunce.
 
La giovane è sempre rimasta lì, al suo fianco, ridandogli un motivo per rialzarsi e per riprendere a lottare per riprendersi la propria vita. Ullrich, dopo il ricovero in una clinica specializzata, ora è pulito e potrà tornare alla sua vita familiare, riprendendo anche i contatti con i suoi figli.

Guarda anche 

Quando l’Amstel Gold Race era nostro territorio di caccia

Forse non tutti sanno che l’Amstel Gold Race, la classica della birra, per alcuni anni è stata terra di conquista dei corridori rossocrociati. In part...
14.04.2024
Sport

“Che trionfo alla Roubaix! Cruciale la caduta di Moscon”

LUGANO - Sonny Colbrelli è uno dei direttori sportivi della Bahrain-Victorius. Un ruolo importante che gli permette di restare nel mondo del ciclismo, ne...
07.04.2024
Sport

“Quel giorno i fiamminghi applaudirono la mia impresa”

LUGANO - Domenica inizia il periodo più emozionante del panorama ciclistico internazionale. Con il Giro delle Fiandre, scatta la campagna del Nord, che compre...
28.03.2024
Sport

“Vogliamo fare da traino al movimento cantonale”

LUGANO -  Adriano Alari, nato e cresciuto a Cresciano, è il figlio del popolare sprinter ticinese degli Anni 70, Piero, il padre del Kids Tour. Con lui c...
19.03.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto