Magazine, 18 dicembre 2020

Ginecologo usava il suo sperma per far nascere centinaia di bambini: scoppia il caso in USA

Philip Peven potrebbe avere centinaia di figli nel Michigan: la sua storia è stata scoperta grazie al DNA

DETROIT (USA) – Era un apprezzatissimo ginecologo, in 40 anni di carriera ha fatto nascere centinaia di bambini e ha seguito tantissime donne gravide. Nessuno avrebbe immaginato però che tanti di quei figli in realtà fossero suoi, così come si sta scoprendo in America. Sì perché il medico Philip Peven ha utilizzato il suo sperma per l’inseminazione di tante donne sue pazienti: tutte pensavano che usasse quello dei donatori, ma in realtà non era così.
 
La storia è stata scoperta del Michigan, dove il medico svolgeva il suo lavoro dopo che un gruppo di fratelli ha effettuato il test del Dna, scoprendo che corrispondeva a quello del medico stesso. Tra questi c’è anche Jaime Hall che è stata contattata dallo stesso Peven che ha amesso di essere suo padre. La scoperta è avvenuta 1 anno fa e il tutto sta scatenando ora una reazione a catena. La Hall ha raccontato la sua storia al “Sun”,
con tutti i dettagli forniti dal padre: lei e i suoi fratelli hanno avuto il dottor Pever come ginecologo che ha seguito la madre nella gravidanza.
 
“Siamo nati tutti nello stesso ospedale e tutti i nostri certificati di nascita mostrano il dottore Peven come ginecologo, non come nostro padre”, ha spiegato. I suoi genitori sono entrambi morti, ma entrambi sapevano che il donatore era stato un amico di famiglia: nessuno aveva idea che in realtà il dottore utilizzasse il suo sperma per l’inseminazione. Una pratica che Philip Peven ha messo in atto in oltre 40 anni di carriera medica.
 
Le ricerche e il test del Dna hanno confermato il tutto, tanto che il medico stesso non ha potuto sottrarsi dall’ammettere quanto avvenuto. “Sono stato un pioniere, sono stato il primo a fare una cosa simile”, ha confessato alla donna, aggiungendo di non essere stato l’unico medico in ospedale a donare il seme.

Guarda anche 

Madre condannata per aver rifiutato di curare la figlia epilettica

Il tribunale penale di Lucerna ha condannato martedì una donna di 49 anni a due anni di carcere per sequestro di persona e per aver causato gravi danni fisici alla...
28.04.2022
Svizzera

Licenziato un medico che si drogava nei bagni dell'ospedale

Un anestesista dell'ospedale di Friburgo che era stato sorpreso a iniettarsi un sedativo nei bagni del reparto di terapia intensiva prima di un'operazione è...
13.04.2022
Svizzera

Riusciti i referendum su lex Netflix, Frontex e donazione di organi

Saranno tre gli oggetti in votazione su cui i cittadini svizzeri dovranno esprimersi il prossimo 15 maggio. I referendum sulla cosiddetta "Lex Netflix", il r...
21.01.2022
Svizzera

Medico a processo per non aver riconosciuto una trombosi

Un medico di San Gallo compare oggi in tribunale con l'accusa di non aver riconosciuto i segni di una trombosi e di aver cambiato il protocollo - dopo la morte del su...
04.01.2022
Svizzera