Svizzera, 09 dicembre 2020

"Virus e nuove restrizioni, il Consiglio federale ha perso la bussola?"

Le nuove misure anti-coronavirus messe in consultazione dal Consiglio federale non sono condivise dal Consigliere nazionale Lorenzo Quadri che mercoledì ha inoltrato una serie di domande critiche riguardo la decisione del governo di inasprire le misure per contenere la pandemia di Coronavirus. Secondo Quadri, l'agire del Consiglio federale sarebbe "scomposto e contraddittorio" avendo messo in consultazione tale inasprimento appena qualche giorno dopo aver chiesto ai cantoni di intervenire in modo autonomo.

Per questo motivo parlamentare leghista chiede, tra le altre cose, se la decisione del Consiglio federale non sia avvenuta in seguito a pressioni internazionali, come il governo intende far rispettare il paventato limite di 5 persone in una singola abitazione e se "il CF reputa che le nuove restrizioni non faranno che penalizzare ulteriormente quelle attività economiche - in particolare ristorazione e commerci - che si sono dotate di piani di protezione e che li fanno rispettare scrupolosamente, senza prove che il contagio provenga da loro".

Di seguito tutti i quesiti che Lorenzo Quadri sottoporrà al Consiglio federale nella prossima “ora delle domande” prevista lunedì:

Domande al Consiglio federale (ora delle domande)

Virus e nuove restrizioni: il Consiglio federale ha perso la bussola?

Il Consiglio federale pretende di introdurre da settimana prossima nuove restrizioni anti-coronavirus, che avranno importanti ripercussioni negative sull’economia, sull’occupazione
e sulla vita quotidiana dei cittadini.

E’ normale che il Consiglio federale pretenda nuove misure dai Cantoni e poi li esautori due giorni dopo?

Non ritiene il Consiglio federale di essersi giocato la fiducia dei Cantoni e della popolazione con un simile modo di procedere scomposto e contraddittorio?

Le nuove restrizioni sono il risultato dell’ennesimo cedimento del CF davanti a pressioni internazionali?

Il CF ritiene che la popolazione sia disposta a sopportare e a supportare ulteriori restrizioni?
Come intende il CF far rispettare il limite di 5 persone per gli incontri all’interno di abitazioni private?

Non reputa il CF che le nuove restrizioni non faranno che penalizzare ulteriormente quelle attività economiche - in particolare ristorazione e commerci - che si sono dotate di piani di protezione e che li fanno rispettare scrupolosamente, senza prove che il contagio provenga da loro?

Come intende comportarsi il CF nei confronti degli assembramenti di centinaia di persone, spesso giovani, che si registrano in varie località all’esterno, in particolare nelle sere dei fine settimana, senza alcun rispetto delle misure di protezione? E’ intenzione del CF ordinare alle polizie comunali e cantonali di intervenire con la forza per disperdere questi assembramenti?

Come mai il CF non prevede alcuna limitazione ai transiti transfrontalieri?
Perché il CF non prevede tamponi a tappeto tra la popolazione?

Lorenzo Quadri
Consigliere nazionale
Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

Mercato del lavoro ticinese: ma dove vive il Consiglio federale?

Come da copione, il Consiglio federale non vuole sentir parlare di clausole di salvaguardia a tutela del mercato del lavoro ticinese devastato dal frontalierato. Si rico...
18.02.2024
Opinioni

Immigrazione di massa: un decennio di prese in giro

9 febbraio 2024. Sono passati 10 anni dall’approvazione dell’iniziativa popolare “Contro l’immigrazione di massa” che, come dice il nome, mi...
11.02.2024
Opinioni

13a AVS: non buttiamo il bambino assieme all’acqua sporca

Il prossimo 3 marzo i cittadini svizzeri saranno chiamati a votare sulla Tredicesima AVS. Fino ad un paio di anni fa, la proposta non avrebbe avuto chance di accettazione...
04.02.2024
Svizzera

Il CF vuole risparmiare sull’asilo: realtà o imbroglio?

Il Consiglio federale afferma di voler risparmiare nel settore dell’asilo. E sarebbe anche ora: a questa voce la Svizzera spende 4 miliardi di franchi all’...
28.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto