Svizzera, 27 luglio 2020

In Svizzera ci sarebbero 400 mafiosi, "piattaforma logistica ideale nel cuore dell'Europa"

Stando al domenicale "NZZ am Sonntag", la quale cita esperti italiani di criminalità organizzata, in Svizzera ci sarebbero circa 20 cellule mafiose composte da un totale di circa 400 membri. Come ha detto un portavoce di Fedpol all'agenzia di stampa Keystone-ATS, però, ci potrebbero essere anche più attori mafiosi in Svizzera, perché "non tutto si vede".

Nel rapporto annuale della Fedpol per il 2019, tuttavia, si affermava ancora che la Fedpol era a conoscenza di un centinaio di membri, per lo più della 'Ndrangheta calabrese, ma anche della Cosa Nostra siciliana e della Camorra napoletana, che si trovavano in Svizzera.

Secondo la Fedpol, i membri della mafia hanno sede principalmente nei cantoni di confine del Ticino, dei Grigioni e del Vallese, nonché nei centri urbani e negli agglomerati urbani. "Sono in Svizzera da anni, sono poco appariscenti e ben integrati e hanno un lavoro", sottolinea il portavoce della Fedpol.

Secondo il suo rapporto annuale, la Fedpol ha imposto undici divieti di ingresso a membri della mafia nel 2019 e quattro l'anno precedente.

Sempre secondo lo stesso rapporto, la presenza significativa della mafia in Svizzera si spiega con la sua posizione geografica nel cuore dell'Europa, spesso utilizzata come un rifugio in cui si può entrare rapidamente e da cui si può uscire altrettanto rapidamente. La Svizzera si offre come punto di collegamento con i clan dell'Italia meridionale ed è quindi una piattaforma logistica ideale per i mafiosi.

Martedì scorso i procuratori italiani e svizzeri hanno condotto un'azione coordinata contro la 'Ndrangheta in cui sono state arrestate 75 persone. In Svizzera, il Ministero pubblico della Confederazione sta conducendo un procedimento penale contro sei italiani residenti in Svizzera, tra l'altro per partecipazione a un'organizzazione criminale e per riciclaggio di denaro.

Guarda anche 

Si sgonfia il caso dell’operaio comunale indagato per ‘ndrangheta

La direzione distrettuale antimafia di Catanzaro lo accusava di essere uno dei principali referenti in Svizzera della cosca Anello-Fruci, guidata dal boss Rocco Anello. ...
24.03.2021
Ticino

Quando la mafia comandava il calcio di Rio de Janeiro

LUGANO - Jogo do bicho tradotto in italiano significa “gioco della lotteria degli animali”. Ci sono parole che non sempre ci azzeccano quando c...
22.02.2021
Sport

Aveva ucciso un bambino, arrestato uno dei mafiosi più ricercati

Le forze dell'ordine italiane hanno arrestato Giuseppe Costa, un mafioso condannato alla fine degli anni novanta per aver partecipato al rapimento del giovane figlio ...
18.12.2020
Mondo

Espulsi quattro italiani per legami con la mafia e terrorismo

L'Ufficio federale di polizia (Fedpol) ha ordinato nel 2018 l'espulsione di quattro uomini dalla Svizzera per garantire la sicurezza interna ed esterna del paese....
06.01.2020
Svizzera