Mondo, 13 luglio 2020

"Qui non vogliamo i positivi", in Calabria scoppia una protesta anti-migranti

Ha fatto scatenare una rivolta la notizia dell'arrivo di 13 richiedenti l'asilo positivi al Coronavirus a Amantea, cittadina della Calabria. Almeno 200 cittadini furibondi del paesino italiano sono infatti scesi in strada e hanno bloccato il traffico in segno di protesta.

I migranti, riporta "Il Giornale", sono 13 pachistani risultati positivi al Covid-19 dopo essersi sottoposti al tampone ma, essendo asintomatici, non è stato ritenuto necessario il ricovero in ospedale e si è invece deciso per il loro trasferimento a Amantea. Decisione poco gradita dagli abitanti della cittadina calabrese che, come si può vedere dal video pubblicato dalla pagina Facebook "Una voce dall'Universociale" (ne trovate una parte nel video sotto), in circa 200 sono scesi in strada bloccando il traffco per chiedere la massima sicurezza e l'immediato trasferimento dei migranti in un centro
più adatto.

In Italia intanto non si placa la raffica di sbarchi: solo venerdì sono 668 i migranti giunti sull’isola maggiore delle Pelagie, mentre dei 70 migranti soccorsi al largo di Caulonia 28 sono risultati positivi al Coronavirus. Una situazione che ha spinto la governatrice della Calabria Jole Santelli a ribadire tutti gli enormi rischi connessi agli sbarchi di persone che arrivano da Paesi in cui l'epidemia è ancora fuori controllo. "Siamo stati facili profeti quando abbiamo avvertito il governo circa i pericoli relativi a un'immigrazione fuori controllo. Purtroppo, però, non abbiamo avuto ascolto e ora ci troviamo tutti a dover far fronte alle conseguenze di queste non scelte", ha dichiarato la governatrice della Calabria che ha quindi chiesto al governo italiano di allestire delle navi quarantena in cui isolare i migranti positivi.

Guarda anche 

La Svizzera verserà 20 milioni di franchi all'Italia per gestire i migranti

La collaborazione tra Svizzera e Italia non è delle migliori, in particolare se si pensa che Roma si rifiuta di rispettare gli accordi di Dublino per il trasferime...
19.05.2024
Svizzera

“Sogno ancora la NHL: prima però voglio i playoff”

BOLZANO (Italia) - La scorsa settimana si sono tenuti a Bolzano i Mondiali di hockey del gruppo B, durante i quali ha esordito con la maglia azzurra l’attaccan...
17.05.2024
Sport

“Tadej Pogacar è il favorito, ma occhio alle imboscate”

LUGANO - Mauro Gianetti, il CEO della UAE Emirates, la squadra di Tadej Pogacar, è fiducioso. “Sappiamo bene che lo sloveno è il gra...
07.05.2024
Sport

L'italiano non è più la terza lingua più parlata in Svizzera

Tre quarti della popolazione svizzera vive oggi in aree urbane, rispetto a un terzo 100 anni fa, indica la Statistica delle città svizzere. Tra le lingue più...
24.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto