Opinioni, 07 luglio 2020

"Questa emergenza sanitaria porta con sé un’emergenza economica che ci accompagnerà nei prossimi anni."

La tassa di collegamento è stata introdotta da molti datori di lavoro in molte aziende già a partire dal 2016.

Il primo di aprile di quest’anno il Consiglio di Stato ha emanato un comunicato stampa nell’ambito del quale ha indicato di escludere sin d’ora la possibilità di un prelievo retroattivo della tassa e tantomeno di pretendere l’applicazione della tassa in questo momento di crisi.

Questa emergenza sanitaria porta con sé un’emergenza economica che ci accompagnerà  nei prossimi anni.

A questo punto mi sembra doveroso e legittimo che i vari datori di lavoro o comuni procedano con la restituzione immediata di quanto accantonato preventivamente, per molti lavoratori questa somma potrebbe essere una boccata d’ossigeno in questo momento molto delicato e difficile.
 
Andrea Sanvido
Consigliere Comunale Lega 

Guarda anche 

Lugano, che succede? Troppo Zugo per l’Ambrì

LUGANO – È davvero complicato capire e analizzare il momento dell’HC Lugano. O forse, al contrario, è davvero molto semplice. I bianconeri, che ...
18.01.2021
Sport

Daprelà ancora lui: a Sion arriva il primo punto del 2021

SION – In attesa di Abubakar, al Lugano basta Daprelà. Così come era successo lo scorso ottobre a Cornaredo, così nella prima uscita stagione d...
18.01.2021
Sport

“Negli States tira aria pesante ma non mi faccio condizionare”

COLUMBUS (USA) - La National Hockey League (NHL), il campionato più duro e più bello al mondo, è ripartito nella notte di mercoledì scors...
19.01.2021
Sport

FC Lugano, dieci motivi per sperare nell’exploit

LUGANO - La pandemia non ha ucciso il calcio, ci mancherebbe! Ma ne ha attenuato l’intensità, il ritmo e le emozioni. Ci sono state le quarantene e i ca...
17.01.2021
Sport