Svizzera, 29 giugno 2020

Coronavirus: Berset e i Cantoni discutono la loro collaborazione nella situazione particolare

Nell’incontro svoltosi oggi a Berna, il consigliere federale Alain Berset e i rappresentanti dei Cantoni hanno discusso la loro collaborazione nella situazione particolare ai sensi della legge sulle epidemie.
Dopo che è stata revocata la situazione straordinaria, la responsabilità di prevenire e contrastare un nuovo aumento dei casi di COVID-19 incombe in primo luogo ai Cantoni. Possono tuttavia essere adottati provvedimenti anche a livello federale. In questa fase rivestono un’importanza centrale piani di protezione adeguati e un tracciamento dei contatti affidabile. Confederazione e Cantoni hanno concordato un regolare scambio d’informazioni.

Tema dell'incontro è stata la collaborazione tra Confederazione e Cantoni dopo la revoca della situazione straordinaria, il 19 giugno scorso, da parte del Consiglio federale. Da allora, spetta in primo luogo ai Cantoni prevenire e contrastare una nuova ondata di contagi. I Cantoni che constatano un aumento dei casi devono contenere i focolai locali con misure appropriate e, se necessario, d'intesa con gli altri Cantoni.

In questa fase riveste un'importanza centrale un tracciamento dei contatti affidabile. I Cantoni hanno il compito di identificare e isolare rapidamente i nuovi casi di infezione, individuare possibili focolai e interrompere tempestivamente le catene di trasmissione. Devono inoltre garantire che i piani di protezione siano efficaci e vengano rispettati. La Confederazione affianca i Cantoni nella loro attività e svolge una funzione di coordinamento. Anche nella situazione particolare il Consiglio federale può, sentiti i Cantoni, ordinare provvedimenti.

Il consigliere federale Alain Berset e i responsabili cantonali hanno inoltre discusso il coordinamento tra Confederazione e Cantoni. Sono previsti incontri regolari tra il Dipartimento federale dell'interno (DFI) e la Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), la Conferenza dei governi cantonali (CGC) e l'Associazione dei medici cantonali della Svizzera (AMCS), che serviranno a completare le attuali piattaforme di coordinamento tra Confederazione e Cantoni, quali le teleconferenze tra l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e tutti i membri dell'AMCS o le sedute dello Stato maggiore federale Protezione della popolazione, cui partecipano anche i Cantoni. 

Guarda anche 

Gli svizzeri hanno speso due miliardi in meno all'estero

Gli svizzeri hanno speso circa due miliardi di franchi in meno all’estero durante la chiusura delle frontiere, da metà marzo a metà giugno. La stim...
03.08.2020
Svizzera

Offre da mangiare a un uomo affamato, viene aggredito con un'arma da taglio

Gli offre da mangiare perchè affamato ma nonostante il gesto di generosità viene aggredito. È successo a un 36enne di Basilea tra la notte tra sabat...
02.08.2020
Svizzera

Detenuto pericoloso fugge da una clinica zurighese

Un detenuto ritenuto pericoloso è fuggito da una clinica a Winterthur in cui era ricoverato. Secondo quanto riferito dalla polizia cantonale di Zurigo, citata dal ...
02.08.2020
Svizzera

Trump si congratula con la Svizzera in occasione della Festa nazionale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato sabato le sue congratulazioni alla presidente Simonetta Sommaruga e al popolo svizzero in occasione della festa...
02.08.2020
Svizzera