Ticino, 22 febbraio 2020

Coronavirus, per il medico cantonale "nessun rischio di contagio incontrollato"

Con l'arrivo del coronavirus in Italia (vedi articoli correlati), oltretutto in Lombardia quindi non lontano dai confini svizzeri, cresce la preoccupazione per una possibile diffusione anche alle nostre latitudini.

Ma per il medico cantonale Giorgio Merlani non vi è un rischio di un contagio incontrollato, in quanto finora le autorità mediche sono sempre riuscite "a tracciare una catena del contagio" e quindi ""non vedremo
manifestarsi casi di contagi qua e là, non siamo a questo punto", spiega il funzionario interpellato da Ticinonews.

La Cina, sottolinea Merlani, "è l'unico paese in cui la trasmissione del virus è incontrollata tra la popolazione". Per ora, tutti i paesi in cui si sono verificati casi di contagio da coronavirus le autorità mediche sono sempre riuscite a risalire ai casi di contagio.


Guarda anche 

Djokovic si allena, ma gli australiani lo vogliono fuori dal Paese…

MELBOURNE (Australia) – Ogni giorno che passa, ogni ora che trascorre, il caso Djokovic diventa sempre più una maratona. All’indomani delle sue confess...
13.01.2022
Sport

Djokovic positivo al covid? E perché non dirlo… e queste foto in pubblico?

MELBOURNE (Australia) – Ha chiesto di poter lasciare l’albergo per potersi allenare, ma al momento Novak Djokovic resta nell’hotel di Melbourne (quello ...
09.01.2022
Sport

SONDAGGIO – Nole respinto dall’Australia: le regole valgono per tutti. Cosa ne pensate?

MELBOURNE (Australia) – Alla fine, dopo lo stupore generale causato dal suo annuncio in merito alla partecipazione agli Australian Open grazie a una deroga, Novak D...
07.01.2022
Sport

L’Australia lo caccia. Nole fa ricorso. Nadal lo critica

MELBOURNE (Australia) – C’è poco da girarci intorno: il caso relativo a Novak Djokovic e alla sua presenza all’Australian Open, prima concessa tr...
06.01.2022
Sport