Ticino, 02 dicembre 2019

Decreto d'accusa per l'agente della Comunale di Lugano

Il Ministero pubblico comunica che il Procuratore generale Andrea Pagani ha emanato un decreto d'accusa nei confronti di un agente della Polizia della Città di Lugano, che, nel frattempo, si è licenziato. Le ipotesi di reato sono quelle di appropriazione indebita qualificata (siccome commessa da un funzionario di polizia), abuso di autorità e sottrazione di cose requisite o sequestrate.

I fatti oggetto del procedimento penale, aperto all'inizio di ottobre

del 2019, risalgono al 2015 e riguardano in particolare due pistole sequestrate che sono state in seguito vendute dall'imputato a un'ignara armeria per complessivi 350 franchi.

Nel decreto d'accusa viene proposta una pena pecuniaria di 90 aliquote giornaliere sospesa condizionalmente per un periodo di prova di 2 anni con accollo di tassa e spese giudiziarie. L'ex agente avrà ora 10 giorni di tempo per interporre eventuale opposizione. 
 

Guarda anche 

Rimborsi per i possessori dell'Abbonamento Arcobaleno

La Comunità tariffale Arcobaleno (CTA), in seguito ad attente riflessioni, ha deciso di allinearsi a quanto proposto dal consesso nazionale Alliance SwissPass: agl...
01.06.2020
Ticino

La situazione negli ospedali ticinesi: tutto stabile!

Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) e l'Ufficio del Medico cantonale comunicano che in Ticino, nelle ultime ventiquattro ore, non sono stati registrati nuo...
01.06.2020
Ticino

Nessun nuovo contagio e nessun decesso

I primi dati di giugno sono i migliori che ci si poteva augurare: zero contagi e zero morti per Coronavirus! I contagiati rimangono così stabili a 3'315. ...
01.06.2020
Ticino

Scandalo nella Curia: sacerdote accusato di abusi sessuali con persone incapaci di discernimento

È stato il vescovo Valerio Lazzeri a segnalare alla Magistratura il caso dei presunti abusi sessuali di un sacerdote attivo nella Parrocchie di Lugano. Il ...
31.05.2020
Ticino