Sport, 03 dicembre 2019

“Lo sport ticinese d’oggi? Dispersione di forze e mezzi”

A colloquio con Mauro Pini, direttore degli impianti di Airolo-Pesciüm

LUGANO - Mauro Pini da circa un anno si è lanciato in una sfida che lui stesso definisce intrigante: ha assunto la direzione degli impianti di risalita di Airolo Pesciüm.

“Sono tornato a casa per il bene della regione”, dice orgoglioso. E Mauro quando s’imbarca in una nuova avventura ha un solo obiettivo: vincere, con la stessa passione e l’identica competenza che gli hanno permesso di allenare con successo autentici campioni quali Didier Cuche, Lara Gut e Tina Maze, e farsi apprezzare quale opioninista delle gare di sci alpino dai microfoni della TV di Stato.  “Quando Mauro spiega le dinamiche di una discesa o l’attitudine di un’atleta si resta meravigliati per la semplicità e la chiarezza che esprime”, diceva di lui un noto personaggio politico non molto addentro alla disciplina della neve. Parole chiare, semplici ed efficaci, insomma, le stesse che ha sciorinato nell’appuntamento della domenica con i nostri lettori. 

Il suo maggior pregio? 
Non tocca a me dirlo…. 

Il suo peggior difetto? 
Mah… 

Che qualità deve avere una donna per piacerle? 
Una spiccata personalità.

Un uomo per essere tale deve… 
Avere delle visioni.

Cosa le fa più paura della vita? 
Perdere la salute.

Attore preferito? 
Bradley Cooper.

Attrice preferita? 
Charlize Theron.

La radio? 
Radio America Rock.

La TV? 
RSI e Teleticino.

Giornale o TV? 
Entrambi.

Cantante uomo preferito? 
Deep Purple.

Cantante donna preferita? 
Patty Smith.

La canzone? 
Simple Man dei Lynyrd e Skynyrd.

Libro preferito? 
Il vecchio che leggeva romanzi d’amore.

Lo scrittore (o la scrittrice)? 
Luis Sepulveda.

Il film? 
Bohemian Rhapsody.

La cosa che la fa più arrabbiare? 
La manipolazione delle notizie.

Se diciamo sci cosa risponde? 
La mia vita, la mia passione.

Michela Figini o Lara Gut?
Tutte e due. Ognuna ha caratterizzato un’epoca.

Il miglior sciatore di sempre…
Una lista lunga: Aamodt, Meyer, Girardelli, Klammer, Zurbriggen. Difficile sceglierne uno.

E la miglior sciatrice… 
Lindsey Vonn, senza dubbio.

Per chi tifa nello sci?
Per tutti coloro che vengono da federazioni poco strutturate e provano a ritagliarsi uno spazio importante… 

Ambrì Piotta o Lugano? 
Sono leventinese… 

Miglior gara commentata?
Emozionalmente certamente la discesa di Beaver Creek vinta da Tina Maze! 

La sfida di Airolo?
Intrigante, eccome! 

Lo sport in Ticino?
Dispersione di forze e mezzi.

MDD

Guarda anche 

Ottimi risultati a Taverne per la gara federativa

Come consuetudine, la stagione agonistica al fucile 50m della Federazione Ticinese delle Società di Tiro viene inaugurata sul poligono di Torricella-Taverne a cui ...
19.10.2020
Ticino

1'000 spettatori sulle tribune: siamo alla resa dei conti?

BERNA – In un clima sempre più del terrore, fatto di numeri (a volte non esattamente chiari), di futuro incerto e di un presente non limpido, la decisione pr...
19.10.2020
Sport

“Il mio amore per la vela ha radici molto profonde”

LUGANO - L’amore di Andrea Colombo per la radici profonde. Tutto è partito da quando lui frequentava il Ginnasio a Canobbio: aveva 14 anni.Un ...
20.10.2020
Sport

Voto del 27 settembre, ha perso tutta la politica

I risultati del voto dello scorso 27 settembre sembra abbiano spostato alcuni equilibri dalla destra alla sinistra, in quanto 4 temi su 5 sono stati vinti da quest’...
05.10.2020
Ticino