Sport, 20 settembre 2019

Wohlwend e il suo Davos: “Il dopo Del Curto? È facile!”

L’allenatore dei grigionesi ha elogiato la sua squadra, ricordando con piacere gli anni vissuti a Lugano

DAVOS – C’è un’aria nuova dalle parti della Valliant Arena. Dopo un anno complicato, dopo anni e anni vissuti sotto la guida di Arno Del Curto, il Davos ha deciso di voltare pagina, di ripartire quasi da zero, di ricostruire un percorso e una storia affidando la squadra a un head coach giovane e determinato, Christian Wohlwend.

Il 42enne sta già ottenendo buoni risultati in quest’avvio di stagione, visti i 3 punti centrati nelle prime due sfide di campionato. Tre punti conquistati tutti assieme a Lugano martedì sera. “Alla Cornèr Arena abbiamo meritato di vincere, abbiamo fatto di più anche in fase offensiva – ha spiegato – Anche al cospetto di una squadra che ha lavorato molto bene su tutti i fronti di gioco”.

Arno Del Curto ha segnato un’epoca a Davos, ha fatto la storia. Prendere la sua eredità è un peso?
Non penso che sia così difficile perché la squadra mi aiuta tantissimo. Stiamo lavorando, abbiamo fame e ci divertiamo: sono tutti punti fondamentali e importanti per costruire il nostro cammino. Un cammino che deve portaci ai playoff.

Martedì sei tornato a Lugano, questa volta però ti sei accomodato sulla panchina degli ospiti. È stato particolare?
Lugano resta Lugano, ho vissuto tre anni fantastici. Vicky Mantegazza e Marco Werder restano persone fantastiche, importanti per me.

Guarda anche 

1'000 spettatori sulle tribune: siamo alla resa dei conti?

BERNA – In un clima sempre più del terrore, fatto di numeri (a volte non esattamente chiari), di futuro incerto e di un presente non limpido, la decisione pr...
19.10.2020
Sport

“Futuro tutto da scrivere Certo, la National League…"

BIASCA - È un ragazzo semplice, Loïc Vedova. Figlio di una terra di emigrati e di gente stoica come la Vallemaggia, sin da bambino ha cullato i...
19.10.2020
Sport

Una zona Cesarini che salva il Lugano

VADUZ - Marcis Oss, giocatore lettone cresciuto nello Spartaks e prestato allo Xamax nelle ultime due stagioni, ieri sera ha vestito i pan...
18.10.2020
Sport

Casinò Lugano “Giochiamo a tutto ma non con la salute”!

Dopo il lockdown della scorsa primavera il Casinò Lugano ha coniato un fortunato slogan che in questi mesi è diventato virale tanto...
17.10.2020
Ticino