Ticino, 29 giugno 2019

"Il campetto Nosedo di Massagno occupato da molinari"

Il campo comunale di Massagno è costantemente occupato da "molinari" provenienti da Lugano? È quanto sostiene il Consigliere comunale della Lega Philippe Bouvet, il quale, sulla base di segnalazioni da parte di alcuni cittadini, ha inoltrato al municipio di Massagno un'interpellanza per chiedere chiarimenti e provvedimenti a questa situazione. Secondo quanto si legge nell'interpellanza, da quasi due settimane, il campetto Nosedo di Massagno è stato occupato da un "gruppo di persone provenienti da Lugano, nella fattispecie sedicenti 'molinari' o 'autogestiti'".

La costante presenza di queste persone precluderebbe l'accesso al campetto ai bambini e alle famiglie che ne fanno quotidianamente uso. Per Bouvet questo è "un atto di coazione nei confronti dei nostri cittadini che va condannato senza se e senza ma da tutte le forze politiche!" In un'occasione inoltre, una pattuglia della polizia che si è recata sul posto per appurare il problema sarebbe stata pesantamente insultata dagli occupanti del campetto.

Oltre a chiedere chiarimenti, nella sua interpellanza Bouvet chiede al municipio di prendere in considerazione provvedimenti per rimediare al problema, come l'introduzione di un sistema di videosorveglianza per monitorare il campetto.

Di seguito il testo integrale dell'interpellanza:


Lodevole Municipio,

Alcuni cittadini mi hanno interpellato riferendomi di una situazione di abuso, di illegalità e di totale mancanza di rispetto nei confronti delle istituzioni del nostro Comune.

Nei fatti, il campetto Nosedo ha vocazione ad essere un luogo di svago per i bambini del nostro comune, ma ormai quasi 2 settimane fa, il campetto è stato occupato da un gruppo di persone provenienti da Lugano, nella fatti specie i sedicenti “molinari” o “autogestiti”, che hanno occupato il campetto Comunale per fare un torneo senza avere nessuna autorizzazione al riguardo. Visto che le scuole sono chiuse da alcune settimane ed il campo è utilizzato giornalmente da bambini e famiglie non ci vuole molto a capire che dei bambini siano stati sfrattati dal loro campo di gioco da queste persone irrispettosi e che dei genitori intimoriti se ne siano andati via. E questo è un atto di coazione nei confronti dei nostri cittadini che va condannato senza se e senza ma da tutte le forze politiche!

Risulta pure che la PCN (Polizia Ceresio Nord) tramite una pattuglia abbia appurato il problema e recandosi in loco sia stata pesantemente insultata per la sua presenza.
Questo è intollerabile essendo violato di proposito lo stato di diritto da parte degli occupanti abusivi nei confronti di un autorità, e vi sono gli estremi per vari reati del Codice Penale, augurandomi che il corpo prenda posizione ed agisca in merito.

Infine risulta pure che un neo dipendente comunale era presente al tale torneo nella figura del nipote del Sindaco, e di conseguenza la presenza e potenziale partecipazione attiva, ma anche passiva di un dipendente comunale ad un torneo non autorizzato, fatto da persone che se ne fanno baffo di leggi e regolamenti, è in totale contrasto con quello che richiede la figura di un impiegato comunale per il tramite dei vari regolamenti preposti in quanto il dipendente deve avere un comportamento consono e rispettoso del proprio datore di lavoro, nella fattispecie l'ente pubblico.
Non si può di certo dire che assecondare l'illegalità direttamente o indirettamente rispetti leggi e regolamenti preposti, oltre all'amministrazione ed il Comune stesso.

Personalmente ritengo assolutamente inconcepibile ed inaccettabile che sia continuamente violato lo stato di diritto da parte di queste persone che dimostrano maleducazione, arroganza e violenza nei confronti dello stato e dei cittadini, mentre a parole predicano pace e amore, ma nei fatti fanno l'esatto contrario.

Il Comune di Massagno NON è un parco giochi per irrispettosi idealisti estremisti moralisti arroganti totalitaristi, che occupano strutture pubbliche e private senza mai pagare un franco e che si fanno baffo delle famiglie, dei cittadini, delle istituzioni, delle leggi, e della democrazia nascondendosi sempre dietro un ridicolo vittimismo ed anonimi comunicati ai media e con vandalismi e degradi già stato ampiamente appurati sul nostro territorio.

Per le facoltà concesse dalla LOC, chiedo al Lodevole Municipio :

  1. Il Municipio conferma di essere stato informato della situazione creatasi?
  2. Il Municipio intende prendere una ferma e decisa posizione contro simili abusi all'unanimità?
  3. Cosa intende fare il Municipio nei confronti di simili abusi? Sono ipotizzabili multe amministrative, e/o una querela di parte nei confronti di chi ha occupato abusivamente il campetto?
  4. Il Municipio intende fare piena luce sulla partecipazione attiva o passiva di un dipendente comunale e prendere le dovute sanzioni qualora fossero appurate?
  5. E' ipotizzabile un inchiesta amministrativa?
  6. Cosa intende fare il Municipio a tutela dei ragazzi, bimbi e famiglie che usufruiscono del campetto quando si verificano situazioni di illegalità o di sfratto da parte di adulti nei loro confronti?
  7. E' ipotizzabile un impianto di video sorveglianza sul campetto?
  8. Dalla video sorveglianza esistente in zona adiacente, è ipotizzabile risalire agli autori per identificarli?
  9. Intende il Municipio e/o la PCN o i suoi agenti sporge querela penale?
  10. Quali misure e correttivi intende adottare il Municipio per evitare che simili episodi non si ripetano più in seno al Comune?
Con i migliori saluti

Philippe Bouvet
Consigliere Comunale, Lega dei Ticinesi-UDC

Guarda anche 

Minacciano il padre di un 17enne: cinque giovani del Luganese in manette

Il Ministero pubblico, la Magistratura dei minorenni e la Polizia cantonale comunicano che il 06.11.2019 sono stati arrestati un 20enne, un 19enne, due 17enni e un 16e...
11.11.2019
Ticino

Cornaredo resta un tabù, in casa il Lugano non vince più

LUGANO – Anche il nuovo tentativo stagionale è naufragato. Ancora una volta la vittoria per il Lugano non è arrivata tra le mura amiche, ancora una vo...
11.11.2019
Sport

FC Lugano e sicurezza: "Situazione migliorata, ma..."

LUGANO - Il bellinzonese Marco Ottini da anni si occupa della sicurezza negli stadi e fuori per le squadre ticinesi. Dopo essere stato attivo nel Bellinzona sin...
12.11.2019
Sport

Lugano, se non segni non vinci. Ma la crescita è evidente

SAN GALLO – La matematica non ha ancora chiuso le porte europee al Lugano, ma ora i bianconeri per sognare un passaggio del turno in Europa League devono centrare i...
08.11.2019
Sport