Svizzera, 17 giugno 2019

Clima, quasi la metà degli svizzeri si dice pronto a prendere meno l'aereo

Quasi la metà degli svizzeri si dice pronto a rinunciare almeno in parte all'aereo per ridurre il proprio impatto ambientale. Lo afferma un sondaggio condotto da GfK Switzerland per conto di WWF Svizzera. Secondo questo sondaggio il 51% delle 1'000 persone intervistate in Svizzera tedesca e in Romandia non intende cambiare le proprie abitudini, il 40% si dice disposto a rinunciare almeno in parte all'aereo, l'8% afferma voler rinunciare del tutto mentre il 3%.

Commentando i risultati, WWF si dice in parte soddisfatto dei risultati, ma sottolinea che non si è ancora concretizzato un cambiamento di mentalità. Sebbene un quarto degli svizzeri abbia già rinunciato a volare almeno una volta negli ultimi due anni, questa rimane una forte minoranza. "Questo sondaggio indica una possibile inversione di tendenza", afferma Patrick Hofstetter, specialista del clima presso WWF Svizzera. Tuttavia "la questione se un cambiamento duraturo si verificherà nel comportamento della popolazione rimane aperta."

Se vi sarà un cambiamento di atteggiamento, avrà un impatto considerevole, dato che, come rivelato da un altro studio del 2017, gli svizzeri amano viaggiare. Nel 2017 ogni svizzero prendeva l'aereo una volta e mezza all'anno, numeri che fino ad allora erano in continuo aumento. Tra il 2010 e il 2015, il numero di voli in Svizzera è aumentato del 43%!

Il WWF sottolinea che gli svizzeri prendono in media tre volte di più l'aereo rispetto agli altri europei, mentre il traffico aereo è responsabile di oltre il 18% delle emissioni di gas serra nel nostro paese. Ma, secondo l'organizzazione ambientalista, i primi segnali di un cambio di comportamento sono percepibili in Svizzera, come lo dimostra il numero di passeggeri all'aeroporto di Ginevra Cointrin, diminuiti durante 4 mesi nei primi cinque dell'anno rispetto allo stesso periodo nel 2018. "La stabilizzazione del traffico aereo è già un piccolo successo. Ma il clima ha bisogno di molte più persone che abbandonano l'aereo", sostiene Patrick Hofstetter.

Quale esempio “virtuoso”, il WWF cita la Svezia, dove la tendenza a volare si sta già invertendo. Le preoccupazioni per i cambiamenti climatici hanno già ridotto il numero di passeggeri aerei. Nel 2018 gli aeroporti svedesi hanno registrato una crescita zero e nel 2019 i viaggi aerei sono diminuiti del 5%.

Guarda anche 

San Gallo, richiedente l'asilo aggredisce autista di un autobus e cerca di fuggire con il mezzo

Un 29enne richiedente l'asilo somalo ha aggredito sabato mattina nel canton San Gallo l'autista di un autobus su cui era salito. Come riferisce il "Blick&quo...
21.11.2019
Svizzera

A Euro 2020 ci siamo: ora proviamo il salto di qualità

GIBILTERRA (Gibilterra) – Sarebbe stato un vero e proprio terremoto calcistico e sportivo se ieri sera la Svizzera non avesse centrato la qualificazione in casa del...
19.11.2019
Sport

Da Monserrat a Gibilterra: l’epopea di un gruppo di amici

Immaginate un gruppo di amici dello stesso quartiere di Zurigo amanti del calcio e dell’avventura. Un bel giorno, grazie all’intuizione di uno di loro,...
18.11.2019
Sport

Una Svizzera giovane, grintosa e… vincente! Funziona la formula di Fischer

KREFELD (Germania) – Dopo i buoni risultati ottenuti negli scorsi anni ai Mondiali, e con il prossimo appuntamento iridato casalingo che si avvicina, la Svizzera st...
11.11.2019
Sport