Mondo, 06 giugno 2019

Denunciano il gallo dei vicini perchè si sveglia troppo presto

Un gallo francese è stato denunciato perchè accusato dai vicini di svegliarsi troppo presto. È successo sull'isola turistica di Saint-Pierre d'Oléron, nel sudovest della Francia, dove una coppia di pensionati non sopportava più i canti mattutini di un gallo di una fattoria vicina. Il processo è stato nel frattempo riportato al 4 luglio per questioni relative agli avvocati, un ritardo che potrebbe permettere di trovare una soluzione amichevole alla diatriba.

Il gallo Maurice (nella foto) non era presente all'udienza di giovedì "per motivi di stanchezza", come non erano presenti i due querelanti.

La curiosa vicenda, riportata dai media francesi, ha nel frattempo scatenato moltissime reazioni nel resto del paese, in parte comprensibili dato che il gallo è uno dei simboli della Francia Tra questi, quella di Bruno Dionis du Sejour, sindaco di Gajac (sud-ovest), che ha annunciato l'intenzione di classificare il gallo dei galli, da lui definiti come “i suoni della campagna francese”, quale "patrimonio nazionale".

Il proprietario di Maurice, Corine Fesseau, ha affermato giovedì mattina a Rochefort, di essere "aperta a qualsiasi dialogo nella misura in cui uno non mi attacca". I querelanti, che lei non conosce, “hanno chiuso le porte a qualsiasi soluzione amichevole" prima del processo. Il suo avvocato Julien Papineau ha anche dichiarato alla stampa prima dell'udienza che "nessuna conciliazione è stata possibile".

Mr. Vincent Huberdeau, avvocato dei querelanti, ha detto invece che i suoi "clienti hanno scritto al sindaco di Saint-Pierre-d'Oléron, Christophe Sueur, di trovare una soluzione amichevole. Hanno cercato la conciliazione. Rivendicano pace e tranquillità. Sono pensionati. Lui era un contadino. Vogliono solo il gallo chiuso di notte. Questa è un quartiere urbano, non siamo in campagna", ha aggiunto.

La sorte di Maurice e, soprattutto, in che misura potrà esprimere le sue qualità canore rimane quindi da vedere e probabilmente sarà il giudice a decidere il prossimo 4 luglio.

Guarda anche 

Richiedente l'asilo condannato a nove anni di carcere e espulsione per stupro (dopo aver accumulato undici condanne)

Un richiedente l'asilo di 32 anni è stato condannato a 9 anni di carcere per stupro, coercizione sessuale, lesioni personali e violazione di domicilio dal Trib...
16.07.2019
Svizzera

Svezia ormai troppo pericolosa e la Volvo pensa di andarsene, "non riusciamo a attirare manodopera straniera"

L'amministratore delegato di Volvo avverte che la società sta pensando di trasferire il suo quartier generale fuori dalla Svezia in futuro, in parte a causa di...
15.07.2019
Mondo

Richiedente l'asilo minorenne colpisce la sua insegnante rompendogli la mascella, dopo due giorni di carcere di nuovo libero

Un richiedente l'asilo siriano di 14 anni, residente nel comune argoviese di Möriken-Wildegg, ha aggredito la sua insegnante perchè questo voleva controll...
15.07.2019
Svizzera

Tifosi algerini in Francia festeggiano la vittoria della nazionale causando disordini e scontri. Morta una donna

Dopo la qualificazione dell'Algeria nelle semifinali della Coppa d'Africa del 2019 migliaia di tifosi algerini sono scesi in strada in tutta la Francia per celebr...
13.07.2019
Mondo