Svizzera, 03 giugno 2019

Un anno dopo "No Billag", la SSR di nuovo al centro dell'attenzione in Parlamento

Nonostante, nel marzo 2018, tutti i partiti, a parte l'UDC, si erano opposti all'iniziativa “No Billag”, oggi diversi deputati del PPD, PS e Verdi si sentono traditi dalla SSR, che vuole concentrare le sue attività in due sedi soltanto, a Zurigo e Losanna. Per questo hanno presentato un'iniziativa parlamentare comune, che vuole includere nella legge: "Nel campo dell'informazione nella regione di lingua tedesca, la SSR produce la maggior parte delle sue offerte audiovisive sul sito di Zurigo e la maggior parte delle sue offerte audio sul sito di Berna; nella regione di lingua francese, produce la maggior parte delle sue offerte audiovisive sul sito di Ginevra e la maggior parte delle sue offerte audio sul sito di Losanna".

Al Consiglio degli Stati, Beat Volanthen (PPD/FR, nella foto) ha presentato la stessa iniziativa che sarà presentata ai suoi colleghi mercoledì mentre il Consiglio nazionale voterà più avanti nella sessione. Per ora, in commissione, non è riuscito a convincerli e questa proposta è stata respinta da 12 deputati contro 1, non senza alcuni richiami all'SSR per sostenere le regioni... Domani, martedì, il friborghese terrà una conferenza stampa sulla diversità dei media a Berna con il suo omologo ginevrino Serge Dal Busco. Sarà sufficiente per convincere i loro colleghi?

In questo desiderio di difendere lle sedi dell'SSR a Berna e Ginevra, il PLR è rimasto discreto. "Siamo un po' scettici su questo percorso parlamentare, dice Huges Hiltpold (PLR/GE). Da un lato, non è saggio inserire siti specifici nella legge. Spetta al Parlamento farlo? Questa è una domanda molto politica... D'altra parte, la vera questione, a mio avviso, è se la SSR possa ancora garantire la sua missione di servizio pubblico e se continua a farlo..." ha dichiarato all'agenzia Keystone-ATS.

Il dibattito si annuncia più vivace nel Consiglio nazionale, dove la commissione ad hoc si è mostrata più divisa: 14 contro, 10 a favore e un'astensione.

Guarda anche 

TAF giudica nuova legge sul canone anticostituzionale, chiesti cambiamenti

Il sistema di riscossione del canone radioTV è contrario alla Costituzione, perché crea disuguaglianze troppo grandi. Il Tribunale amministrativo federale i...
14.12.2019
Svizzera

Ma che bella Svizzera! La Nazionale di Fischer fa sognare

VISP – Se ne sta parlando poco, forse troppo poco, visto il campionato in essere e le difficoltà palesate fin qui da Lugano e Ambrì – per restar...
13.12.2019
Sport

SEM obbligata a concedere l'asilo a un militante curdo in assistenza alloggiato a Locarno

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) è stata obbligata dal Tribunale amministrativo federale a concedere l’asilo a un cittadino turco di etnia curda...
13.12.2019
Svizzera

"Se la preferenza indigena funziona perchè così tanti frontalieri?"

Se la preferenza indigena light funziona perchè il numero di frontalieri continua ad aumentare insieme a disoccupati, sottoccupati e persone in assistenza? Il Cons...
12.12.2019
Svizzera