Mondo, 23 maggio 2019

La Germania ha speso la cifra record di 23 miliardi per i rifugiati nel 2018

La Germania ha speso 23 miliardi di euro l'anno scorso per cercare di integrare oltre un milione di rifugiati e combattere le cause delle migrazioni all'estero, riferisce l'agenzia Reuters.

Ciò significa un aumento di quasi l'11% rispetto ai 20,8 miliardi di euro che la Germania ha speso nell'anno precedente, come dimostra un documento pubblicato dal ministero delle Finanze.

La Merkel ha ripetutamente difeso la sua decisione del 2015 di lasciare i confini tedeschi aperti a centinaia di migliaia di migranti, principalmente da paesi musulmani, come una necessità umanitaria, ma da allora ha promesso di impedire una ripetizione di tale migrazione di massa affrontando le sue cause.

Nel 2018 il governo ha speso complessivamente 7,9 miliardi di euro in misure volte a mantenere i migranti fuori dall'Unione europea ea migliorare le condizioni di vita nei loro paesi d'origine: un aumento del 16% rispetto al 2017.

I 16 stati della Germania, che sono responsabili degli alloggi e che integrano gli arrivi da paesi come la Siria, l'Iraq e l'Afghanistan, hanno ricevuto 7,5 miliardi di euro dal governo federale l'anno scorso, secondo il rapporto. Si tratta un aumento del 14 percento rispetto all'anno prima.

Alice Weidel, capogruppo nel parlamento tedesco per il partito di destra Alternativa per la Germania (AfD), ha criticato il governo di Merkel per aver speso miliardi per i rifugiati, dicendo: "Questa è una costosa festa di benvenuto a spese dei cittadini".

Annette Widmann-Mauz, ministro di stato per migrazione, rifugiati e integrazione, ha detto che i commenti di Weidel erano "stupidi" e di cattivo gusto.

"Combattere le cause delle migrazioni, che costituiscono una parte importante della spesa totale, è altrettanto importante per il nostro interesse quanto investire in un'integrazione di successo", ha detto a Reuters Widmann-Mauz.

"Chiunque si opponga alla protezione umanitaria come partito non ha capito nulla", ha aggiunto Windmann-Mauz.

Guarda anche 

L'economia tedesca sta arrancando (e anche l'Italia rischia)

Sono mesi sempre più problematici per l’economia della Germania, sempre più fiacca e intrappolata nel circolo vizioso della stagnazione prod...
09.12.2019
Mondo

Pompiere picchiato a morte al mercatino di Natale, commozione in Germania

La Germania è sotto shock dopo la brutale uccisione di un pompiere, picchiato a morte venerdì sera ad Augsburg, in Baviera. L'uomo di 49 anni stava rinc...
09.12.2019
Mondo

Una petizione chiede che la Svizzera finanzi la formazione ai richiedenti l'asilo respinti

I richiedenti l'asilo dovrebbero poter completare la loro formazione cominciata in Svizzera anche se hanno ricevuto una risposta negativa alla loro richiesta. L'a...
28.11.2019
Svizzera

Lavora all’aeroporto, quindi ha diritto all’asilo

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) aveva negato l’asilo a una donna somala presentatasi a Chiasso lo scorso 6 agosto. Ma non aveva preso in considerazion...
27.11.2019
Svizzera